Se due studenti litigano sull’autobus ed uno si fa male, di chi è la colpa?

di Natalia Carpanzano
ipsef

Spesso i Comuni organizzano i servizi di scuolabus per alunni che vivono in zone periferiche o frazioni poste a notevole distanza dalla scuola. Ma quali sono i requisiti di sicurezza imprescindibili che si devono garantire durante il suddetto trasporto?

Il Comune che metta a disposizione un servizio di scuolabus nel proprio territorio è tenuto a fornire anche un accompagnatore, oltre all’autista, nella gestione del trasporto scolastico. In caso contrario, il Comune viene considerato responsabile dei danni prodotti ai minori durante il trasporto, anche se tali danni sono causati dai minori stessi.

Questo è quanto è stato stabilito la Corte di Cassazione con sentenza n. 23464 del 19 novembre 2010.

Il caso preso in esame dalla Corte si riferisce all’aggressione subita da un ragazzo ad opera di un coetaneo, per un posto da occupare sull’autobus che li portava a scuola. Nella fattispecie, la Corte ha ritenuto che il minore aggressore (di dieci anni) non avesse una età idonea a renderlo consapevole della possibile gravità delle conseguenze della sua azione. A seguito dell’aggressione subita, infatti, il minore aggredito riportava la lesione di quattro vertebre, con esiti invalidanti in ragione del 18%. Il Comune veniva quindi condannato a pagare circa 130 mila euro di risarcimento ai genitori della vittima.

La sentenza, confermata successivamente in appello, veniva impugnata di fronte alla Corte di Cassazione, in base al principio secondo il quale nessuna previsione di legge imporrebbe al Comune di organizzare un servizio di sorveglianza, pur in presenza di ragazzi frequentanti la scuola elementare.

La Corte di legittimità ha respinto il ricorso, precisando che tale obbligo discende dal principio secondo il quale grava sulla P.A., che svolga un servizio di trasporto dedicato agli alunni, l’adozione delle accortezze necessarie per tutelare la sicurezza dei minori.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare