Astensione dal lavoro: il dirigente deve effettuare valutazione rischi per le lavoratrici in gravidanza o in fase di allattamento

di Natalia Carpanzano
ipsef

Le lavoratrici in stato di gravidanza che svolgono lavori “pericolosi, faticosi e insalubri” (D.Lgs. 151/01) sono per definizione temporaneamente non idonee a svolgere quelle lavorazioni.

Le lavoratrici in stato di gravidanza che svolgono lavori “pericolosi, faticosi e insalubri” (D.Lgs. 151/01) sono per definizione temporaneamente non idonee a svolgere quelle lavorazioni.

Spetta al dirigente scolastico effettuare una consona valutazione dei rischi per le lavoratrici in gravidanza o in fase di allattamento, definendo le condizioni di lavoro non conciliabili e le misure di prevenzione e protezione che intende scegliere a tutela delle lavoratrici madri.

Le condizioni di rischio che potrebbero causare l’astensione dal lavoro per una lavoratrice madre in un contesto scolastico sono:

agenti biologici: l’agente biologico che rappresenta un elevato rischio di contagio nella fascia di età 0-3 anni è il citomegalovirus, la cui trasmissione avviene attraverso urine e saliva. Per tale agente non esiste una sicura copertura immunitaria mentre il virus della rosolia, nel caso di copertura vaccinale diffusa dei bambini, non rappresenta un rischio. Il virus della varicella costituisce un rischio nelle prime 20 settimane di gestazione solo se la lavoratrice non ha una copertura immunitaria adeguata.

  • postazione eretta: per più di metà dell’orario di lavoro
  • movimentazione carichi: se l’indice di rischio calcolato è uguale o superiore a 0,85
  • rumore: se il livello di esposizione è uguale o superiore a 80 dB(A);
  • sostanze chimiche: solo in caso in cui il rischio comporti la sorveglianza sanitaria (“rischio non irrilevante per la salute”)
  • videoterminali: l’utilizzo di PC non rappresenta una condizione di incompatibilità ma richiede variazioni delle condizioni e dell’orario di lavoro in rapporto alle variazioni posturali legate alla gestazione che potrebbero favorire la comparsa di disturbi dorso lombari (DM Lavoro “Linee guida d’uso dei videoterminali” del 2.10.00).

La nostra consulenza sulla sicurezza

Tutte le notizie sulla sicurezza

Versione stampabile
anief anief
soloformazione