Corsi di recupero scuola di II grado: i compensi spettanti per le attività di recupero sono a 35€ o a 50€?

di
ipsef

di Paolo Pizzo – Qual è il compenso per i docenti che tengono i corsi di recupero? C’è differenza tra il compenso per i corsi tenuti durante l’anno e quelli tenuti al termine dello scrutinio finale?

di Paolo Pizzo – Qual è il compenso per i docenti che tengono i corsi di recupero? C’è differenza tra il compenso per i corsi tenuti durante l’anno e quelli tenuti al termine dello scrutinio finale?

 La FAQ  n .1 del Ministero reperibile a questo link recita: Il compenso è previsto dalle norme contrattuali e precisamente dalla tabella 5 allegata al testo del nuovo contratto della scuola. In suddetta tabella sono previste, a partire dalla data di vigenza dello stesso, Euro 50.00 per ore aggiuntive  finalizzate ai corsi di recupero. Non c’è differenza tra i corsi tenuti durante l’anno e quelli tenuti al termine delle lezioni, relativamente al compenso.

Ai sensi dell’art. 2, comma 3, dell’O.M. 92/2007, gli interventi di sostegno rientrano, a tutti gli effetti, nell’attività di recupero e, in quanto tali, sono retribuiti con le stesse modalità.

Ricordiamo invece che altri interventi attraverso sportelli didattici, percorsi di studio assistito ecc, sono considerate “attività aggiuntive di insegnamento” e vengono retribuite con il compenso orario di 35 euro stabilito nella tabella 5.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione