Assenze alunni per partecipare alle Consulte studentesche: chiarimenti

di Patrizia Del Pidio
ipsef

Con la nota 2072 del 25 marzo scorso l’Ufficio Scolastico Provinciale di Bari, fornisce chiarimenti in merito alle assenze degli studenti eletti per partecipare alle attività degli organismi di rappresentanza.

Con la nota 2072 del 25 marzo scorso l’Ufficio Scolastico Provinciale di Bari, fornisce chiarimenti in merito alle assenze degli studenti eletti per partecipare alle attività degli organismi di rappresentanza.

Si tratta delle Consulte studentesche provinciali, dei Coordinamenti regionali, Dei Consigli nazionali dei Presidenti delle Consulte provinciali.

Nonostante il DPR 122 del 22 giugno 2009 preveda che per la valutazione di goni studente è necessaria la frequenza di almeno ¾ dell’orario annuale, ci sono delle assenze che  possono far subire deroghe a tale numero. Nelle assenze che portano a tali deroghe, però, non rientrano quelle per la partecipazione alle riunioni e alle Consulte.




Ma la partecipazione alle Consulte studentesche deve essere considerata come una attività istituzionale e l’assenza dalle lezioni per parteciparvi, non può essere conteggiata nel calcolo delle assenze massime consentite ai fini di rendere valido l’anno scolastico.

http://banner.orizzontescuola.it1-26-3-2015.pdf

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare