Amministrazione trasparente, gli obblighi delle scuole. Una guida ANP

di redazione
ipsef

L’Associazione Nazionale dei Presidi ha pubblicato online una guida relativa agli adempimenti cui le scuole sarebbero tenute entro il 31 gennaio prossimo in materia di pubblicità e trasparenza

L’Associazione Nazionale dei Presidi ha pubblicato online una guida relativa agli adempimenti cui le scuole sarebbero tenute entro il 31 gennaio prossimo in materia di pubblicità e trasparenza

1 – il Piano per la Trasparenza e l’Integrità

Secondo l’ANP, le scuole non devono redigere e pubblicare questo documento per le ragioni più volte esplicitate e rese note.

2 – gli obblighi di pubblicità dei dati relativi ai contratti di appalto

Si tratta di un obbligo previsto dall’art. 1, c. 32 della Legge 190/2012 “anticorruzione”, regolamentato dall’AVCP (Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici) con Deliberazione n. 26/2013, cui le scuole sono tenute ad adempiere.

Ogni Stazione Appaltante – e le istituzioni scolastiche sono tali – ha l’obbligo di pubblicare sul proprio sito internet, entro il 31 gennaio di ogni anno, alcuni dati (precisati nella citata Deliberazione) relativi alle procedure di aggiudicazione dei contratti di appalto avviate durante il precedente anno solare.

In fase di prima attuazione (quella attuale) devono essere ricomprese le procedure avviate durante il periodo 1° dicembre 2012 – 31 dicembre 2013.

Il formato di pubblicazione deve essere lo standard “aperto” XML.

Tale file può essere creato con varie modalità: tramite i pacchetti gestionali in uso presso le segreterie scolastiche (qualora il pacchetto non ne disponesse, sono generalmente disponibili a prezzo contenuto le relative estensioni), tramite software “open source” liberamente scaricabile dalla rete, tramite redazione manuale utilizzando programmi come Wordpad o Word. Le ultime due possibilità richiedono il possesso di competenze informatiche di medio livello.

L’indirizzo internet al quale pubblicare il file XML deve avere la seguente struttura:

www.nomesitoscuola.it/AmministrazioneTrasparente/BandiContratti/nomefile.xml

ad esempio:
www.liceofermi.it/AmministrazioneTrasparente/BandiContratti/appalti_2013.xml
Tale indirizzo deve essere comunicato all’AVCP – entro il 31 gennaio 2014 – utilizzando l’apposito modulo in formato PDF liberamente scaricabile seguendo questo link.

L’AVCP provvederà al controllo dell’avvenuta pubblicazione con procedure automatizzate, a partire dal 1° febbraio 2014 e fino al 30 aprile, effettuando fino a cinque tentativi di accesso, ad intervalli di almeno 72 ore. Solo se tutti e cinque i tentativi di accesso risulteranno infruttuosi, l’istituzione scolastica verrà considerata inadempiente.

Ne deriva che le scuole possono provvedere a caricare materialmente il file con i dati almeno fino a tutto il 12 febbraio prossimo. Resta fermo invece l’obbligo di comunicare entro il 31 gennaio all’AVCP l’indirizzo Internet a cui il file verrà pubblicato.

Versione stampabile

Amministrazione trasparente, gli obblighi delle scuole. Una guida ANP

di redazione
ipsef

L’Associazione Nazionale dei Presidi ha pubblicato online una guida relativa agli adempimenti cui le scuole sarebbero tenute entro il 31 gennaio prossimo in materia di pubblicità e trasparenza

L’Associazione Nazionale dei Presidi ha pubblicato online una guida relativa agli adempimenti cui le scuole sarebbero tenute entro il 31 gennaio prossimo in materia di pubblicità e trasparenza

1 – il Piano per la Trasparenza e l’Integrità

Secondo l’ANP, le scuole non devono redigere e pubblicare questo documento per le ragioni più volte esplicitate e rese note.

2 – gli obblighi di pubblicità dei dati relativi ai contratti di appalto

Si tratta di un obbligo previsto dall’art. 1, c. 32 della Legge 190/2012 “anticorruzione”, regolamentato dall’AVCP (Autorità per la Vigilanza sui Contratti Pubblici) con Deliberazione n. 26/2013, cui le scuole sono tenute ad adempiere.

Ogni Stazione Appaltante – e le istituzioni scolastiche sono tali – ha l’obbligo di pubblicare sul proprio sito internet, entro il 31 gennaio di ogni anno, alcuni dati (precisati nella citata Deliberazione) relativi alle procedure di aggiudicazione dei contratti di appalto avviate durante il precedente anno solare.

In fase di prima attuazione (quella attuale) devono essere ricomprese le procedure avviate durante il periodo 1° dicembre 2012 – 31 dicembre 2013.

Il formato di pubblicazione deve essere lo standard “aperto” XML.

Tale file può essere creato con varie modalità: tramite i pacchetti gestionali in uso presso le segreterie scolastiche (qualora il pacchetto non ne disponesse, sono generalmente disponibili a prezzo contenuto le relative estensioni), tramite software “open source” liberamente scaricabile dalla rete, tramite redazione manuale utilizzando programmi come Wordpad o Word. Le ultime due possibilità richiedono il possesso di competenze informatiche di medio livello.

L’indirizzo internet al quale pubblicare il file XML deve avere la seguente struttura:

www.nomesitoscuola.it/AmministrazioneTrasparente/BandiContratti/nomefile.xml

ad esempio:
www.liceofermi.it/AmministrazioneTrasparente/BandiContratti/appalti_2013.xml
Tale indirizzo deve essere comunicato all’AVCP – entro il 31 gennaio 2014 – utilizzando l’apposito modulo in formato PDF liberamente scaricabile seguendo questo link.

L’AVCP provvederà al controllo dell’avvenuta pubblicazione con procedure automatizzate, a partire dal 1° febbraio 2014 e fino al 30 aprile, effettuando fino a cinque tentativi di accesso, ad intervalli di almeno 72 ore. Solo se tutti e cinque i tentativi di accesso risulteranno infruttuosi, l’istituzione scolastica verrà considerata inadempiente.

Ne deriva che le scuole possono provvedere a caricare materialmente il file con i dati almeno fino a tutto il 12 febbraio prossimo. Resta fermo invece l’obbligo di comunicare entro il 31 gennaio all’AVCP l’indirizzo Internet a cui il file verrà pubblicato.

Versione stampabile
anief anief
voglioinsegnare