Guerra di tweet sul TFA. FI, sosteniamo “idonei concorso 2012 e Tfa”

di redazione
ipsef

Questo pomeriggio su twitter è partito l'hashtag #elenancentemero nel quale gli abilitati TFA hanno inserito messaggi chiedendo un pari interesse ed impegno rispetto ad altre categorie di docenti.

Questo pomeriggio su twitter è partito l'hashtag #elenancentemero nel quale gli abilitati TFA hanno inserito messaggi chiedendo un pari interesse ed impegno rispetto ad altre categorie di docenti.

Un bombardamento che ha messo in contrapposizione le richieste dell'ex Ministro Gelmini che ha palesemente difeso sia PAS e TFA, chiedendo un coinvolgimento nelle assunzioni, e l'operato della responsabile scuola di FI.

Il partito ha divulgato una nota stampa, con la quale chiarisce la posizione su tutte le categorie di docenti. "Forza Italia ha sempre sostenuto la posizione che le assunzioni del personale precario della Scuola dovessero essere fatte per la copertura dei posti vacanti e disponibili, come dimostrano gli emendamenti presentati sin dal 2013 della Responsabile Scuola Elena Centemero. Ora che il Governo ha deciso di provvedere alla stabilizzazione di 100 mila precari, non si può discriminare tra gli abilitati iscritti nelle Graduatorie ad Esaurimento, i vincitori e gli idonei del concorso 2012 e quelli abilitati con i percorsi TFA".

"Per questo, abbiamo presentato emendamenti, già segnalati in Commissione Istruzione della Camera, per modificare la scelta del governo di assumere solo il personale inserito nelle GAE, precludendo la possibilità di immissione in ruolo a migliaia di docenti che hanno sostenuto un concorso selettivo, quello del 2012, e un corso di abilitazione serio, quale quello del TFA."

Sulla questione sono intervenuti i professori Cipriani, Prellino, Burrasca, Viti del Coordinamento Nazionale TFA, che così hanno commentato la nota di Forza Italia.

"Il Coord.Nazion.Tfa apprende con soddisfazione che "Forza Italia" è compatto nella difesa dei docenti abilitati con percorso selettivo e formativo TFA (legato al fabbisogno dei pensionamenti) affinché questi docenti, duramente selezionati e altamente formati, possano essere inclusi nel piano stabilizzazione del Governo."

Versione stampabile
anief
soloformazione