Guerra in Ucraina, Draghi: “Continueremo a spalancare porte e scuole a chi scappa dal conflitto”

WhatsApp
Telegram

Il premier Mario Draghi alla Camera parla dopo il discorso del presidente dell’Ucraina, Volodymir Zelensky.

“Grazie al presidente ucraino per la testimonianza. Il vostro popolo è diventato il vostro esercito, l’arroganza russa si è scontrata contro di voi. La resistenza di tutti i luoghi dove si abbatte la ferocia di Putin è eroica. L’Ucraina difende anche la nostra pace e sicurezza, l’equilibrio che abbiamo costruito nel dopoguerra. Grande accoglienza dal nostro Paese ai profughi ucraini. Le sanzioni hanno l’obiettivo di indurre il governo russo a cessare le ostilità per recarsi al tavolo dei negoziati. Sequestrati beni per 800 milioni di euro agli oligarchi. Ridurremo in tempi rapidi la nostra dipendenza dalla Russia”.

E ancora: “La solidarietà mostrata dagli italiani verso il popolo ucraino è enorme. Penso agli aiuti sanitari, alimentari, e di ogni genere che i nostri concittadini hanno inviato da subito verso l’Ucraina. E penso all’accoglienza dei rifugiati – oltre 60.000 dall’inizio della guerra, la maggior parte dei quali donne e minori”.

Infine: “Italia, Parlamento e cittadini sono con voi”

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur