Gruppi whatsapp dei genitori, Fedeli: fatto più danni che vent’anni di riforme

WhatsApp
Telegram

Sulla polemica delle chat dei genitori e la proposta di Claudio Cesara di lanciare un appello contro i gruppi Whatsapp interviene direttamente il Ministro.

Domani, come riferisce l’Ansa, sul Foglio sarà pubblicato un intervento della Fedeli con il quale affronterà il problema delle chat dei genitori. “Hanno fatto più danni le chat di mamme e papà trasformati in sindacalisti dei figli che vent’anni di riforme”, questo quanto si leggerà sul quotidiano.

“Non voglio farla troppo lunga, ma se è vero che è bene che i genitori si occupino di cosa succede alle loro figlie e ai loro figli durante l’orario scolastico, è anche vero – afferma la ministra – che non devono sostituirsi al personale docente, o denigrarlo. L’obiettivo però si raggiunge non con le censure, non con le ‘leggi contro’. Ma creando le condizioni affinché si instaurino un clima di fiducia e un dialogo caratterizzato dal rispetto delle reciproche funzioni e responsabilità, senza mai confonderle o negarle. Per questo i genitori devono fare i genitori e non i professori, con improvvisate chat. E i professori devono sapere che nell’esercizio della loro competenza e professionalità, che è determinante per le nuove generazioni, devono relazionarsi con i genitori avendo l’obiettivo di non determinare una cesura o addirittura un conflitto tra scuola e famiglia. Le condizioni affinché ciò avvenga le abbiamo create, con il precedente e con l’attuale governo, mediante misure che – prosegue la ministra – vanno ora accompagnate, come sempre, nella loro attuazione affinché siano efficaci. E ciò richiede che l’insieme della società sappia riconoscerne ragioni e finalità, e sostenerle”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur