Grillo, scuole “testa crolla, croce regge”. Malpezzi, ennesima asinata

Stampa

Grillo attacca il governo sull'edilizia scolastica e lo fa a modo suo, ricordano la promessa mancata del premieri di visitare una scuola a settimana e affermando che recarsi oggi a scuola è come lanciare una moneta.

Grillo attacca il governo sull'edilizia scolastica e lo fa a modo suo, ricordano la promessa mancata del premieri di visitare una scuola a settimana e affermando che recarsi oggi a scuola è come lanciare una moneta.

"Secondo il rapporto "Illuminiamo il futuro 2030" di Save The Children – cita Grillo – in Italia il 45% delle scuole è priva di un certificato di agibilità e/o abitabilità, il 54% degli edifici non è in regola con la normativa anti-incendio e il 32% non rispetta le norme anti sismiche, configurando una condizione di pericolo dato che il 40% degli edifici si trova in zone a rischio sismico (la metà dei quali al Sud) e il 10% in aree a rischio idrogeologico. Il 60% degli alunni di 15 anni frequenta scuole non adeguate a garantire la qualità dell’apprendimento."

Di diverso avviso la Malpezzi, deputata renziana, che così commenta :"Da Grillo l'ennesima asinata, questa volta sulla scuola. Il suo attacco di oggi rispetto all'azione del governo sull'edilizia scolastica dimostra che l'uomo non sa navigare in rete (a quanto pare è troppo impegnato a costruire dati falsi e teorie complottiste senza alcuna fonte di veridicità). Basterebbe infatti digitare su qualsiasi motore di ricerca le parole chiave "edilizia scolastica" per ottenere i risultati in tempo reale (quelli forniti anche dagli stessi comuni, dagli amministratori, grazie all'anagrafe nazionale, ammesso che gli amministratori a 5 Stelle se ne siano accorti visto che ovunque sono impegnati in tutt'altro tranne che amministrare)". Così la deputata Pd Simona Malpezzi replica alle critiche sul blog di Beppe Grillo. "Questo governo è il primo – prosegue Malpezzi – ad aver investito in edilizia scolastica più di 3 mld di euro e il frutto di tutti gli investimenti e lo stato dell'arte è visibile sul sito www.italiasicura.governo.it dove tra le altre cose da più di un anno vengono monitorati tutti i cantieri in corso. Ma questo Grillo non lo sa come non si é accorto che anche in legge di stabilità sono previsti 480 mln di esclusione dai vincoli di bilancio per gli enti locali proprio per interventi in edilizia scolastica (informi i suoi sindaci: non vorremmo che facessero perdere l'occasione ai loro cittadini di avere scuole più sicure, a meno che non sia più semplice non intervenire per evitare di dire che il governo sta facendo bene) e preferisce ancora una volta di fronte alle loro zero proposte provare a seminare il panico, in questo caso tra i genitori. Peccato che Grillo non sia uno studente: la legge 107 "buona scuola" prevede anche la formazione all'uso critico dello strumento. E di imparare ad usare criticamente il web il diseducatore Grillo ne ha un gran bisogno".

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!