Grembiule sì, grembiule no: la discussione parte dal 1968

Stampa

La povertà va abolita, non nascosta.

Non si tratta del commento dell’ultima ora al reddito di cittadinanza, ma di una frase storica di Gianni Rodari in un articolo in cui nel lontano 1968 già si discuteva sul grembiule a scuola.

Nell’anno della contestazione per eccellenza, lo scrittore e pedagogista avanzava sul Corrierino dei piccoli le sue riflessioni sul sopra abito scolastico molto in uso in quegli anni fino alle scuole medie.

Le riflessioni del pedagogista sono state riprese e rilanciate da Famiglia Cristiana.

Il ragionamento di Rodari si basava sulle critiche che allora emergevano e che sono molto simili a quelle attuali: serve a coprire le toppe sui calzoni dei bambini e serve a creare disciplina. Pronta la replica di Rodari anche su quest’ultimo aspetto: “La scuola non è una caserma“.

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata