Green pass valido 5 o 7 mesi, ipotesi. Personale scolastico potrebbe dover anticipare vaccino per lavorare

WhatsApp
Telegram

Fra le ipotesi sul tavolo della cabina di regia del prossimo 23 dicembre, c’è anche quella di ridurre i tempi di durata del Green Pass a 5 o 7 mesi, per renderli più simili a quelli della copertura vaccinale.

La risalita dei casi Covid e l’avanzata della variante Omicron in Italia stanno spingendo infatti il governo a pensare a nuove strette per arginare la pandemia, che saranno discusse in una cabina di regia a Palazzo Chigi presieduta dal presidente del Consiglio Mario Draghi e in un Cdm, entrambi previsti il prossimo 23 dicembre.

Secondo indiscrezioni, il governo starebbe pensando anche all’introduzione dell’obbligo di mascherine all’aperto o la possibilità di chiedere un tampone, oltre al Green pass, per accedere a locali al chiuso particolarmente affollati, come le discoteche.

Per quanto riguarda il green pass, al momento, sappiamo che la normativa prevede che la certificazione verde vale 9 mesi: tale durata, modificata recentemente con il decreto super green pass, all’articolo 3, comma 1, lettera b.

Se tale ipotesi di riduzione della durata della certificazione verde dovesse essere confermata, significa che il personale scolastico, soggetto ad obbligo vaccinale dal 15 dicembre in virtù dello stesso decreto super green pass, dovrà anticipare la terza dose di vaccino per recarsi al lavoro.

Infatti, la norma per chi è già possesso  del green pass da seconda dose, prevede l’obbligo di vaccinazione alla scadenza naturale del green pass. Se tale riduzione della tempistica della certificazione verde dovesse avvenire, il tutto dovrà essere anticipato per essere in regola.

Obbligo vaccinale personale scolastico, terza dose obbligatoria. Quando farla? Entro i termini di validità del Green pass. Modifiche nel decreto pubblicato in Gazzetta

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito