Green pass, Turi (Uil Scuola): “Misura discriminatoria per il personale della scuola”

Stampa

“Con il Green pass è in corso una discriminazione al personale della scuola. Non comprendo l’accanimento dei presidi aderenti all’Associazione nazionale (Anp – ndr). Si comportano da padroni delle ferriere”.

A parlare dello scontro tra l’Associazione dei presidi e le Organizzazioni sindacali di comparto sulla gratuità dei tamponi al personale scolastico è Pino Turi, segretario nazionale Uil, che all’Adnkronos afferma: “Quello dell’Anp è un atteggiamento pregiudiziale ed ideologico per me incomprensibile. Anche in Turchia i tamponi sono gratuiti“.

Esito dello scontro è che “il tavolo adesso è bloccato in attesa di aggiornamento e nuova convocazione. Non abbiamo firmato il protocollo di sicurezza 0-6 perché il Ministero con l’inserimento di una nota (la
900 del 18 agosto – ndr) ha rinnegato quello madre, in cui si garantivano i tamponi gratuiti al personale scolastico – spiega il sindacalista – Su questo tema non siamo tuttavia voluti ricorrere al Tar perché riteniamo sia una questione politica, non risolvibile davanti a un giudice amministrativo. Unica questione giuridica è quella del mancato rispetto della normativa europea sulle certificazioni verdi ma probabilmente non è di pertinenza di un Tribunale amministrativo”.

Forse – conclude – in futuro lo sarà della Corte costituzionale“.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione