Green Pass, Turi all’attacco: “Uno schiaffo immeritato. non ci faremo intimidire, i docenti hanno mostrato responsabilità e professionalità”

Stampa

La categoria della scuola ha percepito il green pass come “uno schiaffo peraltro immeritato che nasconde le inefficienze del governo”.

Così Pino Turi, segretario della Uil Scuola, il quale promette che il sindacato “continuerà la propria azione nella tutela dei diritti del personale con tutti i mezzi che una moderna democrazia mette a disposizione dell’azione di rappresentanza sindacale che è tutelata e garantita dalle stessa Costituzione. Queste derive autoritarie e senza consenso, sono dimostrative di una forza di governo che nasconde debolezze e la mancanza di interventi concreti per l’avvio del nuovo anno scolastico; non si trova di meglio che una azione dimostrativa verso i più deboli, che intacca i valori fondanti di una comunità che ha dimostrato, invece senso sociale e grande professionalità sobbarcandosi, in silenzio e con abnegazione, gli effetti di una pandemia a cui il governo non dimostra di fare argine”.

“Sono azioni destinate a fallire di fronte alla realtà che è molto complessa e articolata. I lavoratori non sono disponibili a barattare il principio di libertà; noi non ci faremo intimidire e continueremo nella nostra azione sindacale positiva e costruttiva, ma nell’ambito del riconoscimento dei diritti di cittadinanza, sociali e professionali dei lavoratori della scuola. Noi non siamo rassegnati”, conclude.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur