Green pass su bus e metro, ecco cosa cambia: saranno previsti controlli a campione. Le info utili

WhatsApp
Telegram

Il testo approvato dal Consiglio dei ministri che prevede novità sul Green pass introduce l’obbligo del possesso della certificazione verde per usufruire dei servizi di trasporto ferroviario regionale e interregionale ed i servizi di trasporto pubblico locale (bus, metro e tram).

La novità principale prevista dal decreto riguarda l’estensione dell’obbligatorietà del Green pass, a partire dal 6 dicembre, anche per il trasporto pubblico locale.

Dall’1 settembre scorso il Green pass era già stato reso obbligatorio per aerei, navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale, treni Inter City, Inter City Notte e Alta Velocità; autobus su un percorso che collega più di due regioni ed aventi itinerari, orari, frequenze e prezzi prestabiliti. Per questi mezzi di trasporto non cambia quindi nulla.

Il decreto istituisce il cosiddetto “Super Green pass”, che si potrà ottenere solo con vaccinazione e guarigione da Covid, ma per i trasporti basterà il ‘vecchio’ Green pass rilasciato anche con tampone negativo.

Secondo quanto si legge nel comunicato stampa di Palazzo Chigi “sarà disposto un rafforzamento dei controlli da parte delle prefetture che devono prevedere un piano provinciale per l’effettuazione di costanti controlli entro 5 giorni dall’entrata in vigore del testo e sono obbligate a redigere una relazione settimanale da inviare al Ministero dell’interno”.

A RTL 102.5, il ministro degli Affari regionali Mariastella Gelmini specifica: “Riguardo al green pass sui mezzi pubblici i controlli saranno “a campione, a nessuno sfugge che non è semplice controllare sulla metro, ma l’impegno da parte del ministero dell’Interno è di intensificare i controlli”.

“Occorre senso civico e la consapevolezza che sono misure indispensabili per difendere gli spazi di libertà che i cittadini hanno conquistato innanzitutto vaccinandosi”, ha continuato.

Nella pratica, su bus, tram, metropolitana e treni regionali i controlli dovrebbero essere eseguiti a campione e non singolarmente per tutti coloro che salgono sui mezzi del trasporto pubblico locale, come avviene invece, per esempio, sugli aerei, sui treni e sulle navi.

Obbligo vaccinale per docenti e Ata, sei favorevole o contrario? Vota il SONDAGGIO

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario infanzia e primaria incontri Zoom di supporto al superamento della prova scritta. Affidati ad Eurosofia