Green pass, sospesa collaboratrice scolastica dopo cinque giorni senza certificato verde

Stampa

È stata sospesa dal lavoro la collaboratrice scolastica dell’istituto secondario Ruffini di Imperia, che oggi, per il quinto giorno consecutivo, si è presentata a scuola senza il Green Pass.

“Come da normativa ho dovuto allontanarla e procedere alla sospensione dal servizio – afferma il dirigente scolastico, Luca Ronco -. Da domani potrà presentarsi sul lavoro, soltanto se munita di Green Pass, e sarànreintegrata. Si spera che si chiuda questa triste telenovela”.

Per cinque giorni, infatti, come da contratto, la collaboratrice scolastica, che non vuole vaccinarsi né fare i tamponi, si è presentata a scuola per evitare di essere segnata come assente ingiustificata.

I primi tre giorni, tuttavia, ha insistito per prendere servizio, sostenendo di avere diritto al lavoro e successivamente di avere anche avuto il Covid, fattore questo che non è mai stato accertato. In questo caso, però, è stata sanzionata dal preside per essere entrata nell’istituto senza certificazione verde.

In due occasioni, tra l’altro, sono dovuti intervenire polizia e carabinieri.

Tampone scade durante la lezione, maestra senza green pass allontanata dalla classe: “Via come se fossi un’appestata”

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur