Green pass, smart working non è alternativa. Responsabilità penale se è falso o di altri. DPCM PA [PDF]

WhatsApp
Telegram

“Non sono consentite deroghe” all’obbligo di green pass per il personale della Pa, fatta eccezione “per i soggetti esenti dalla campagna vaccinale”.

E pertanto “non è consentito in alcun modo”, in quanto “elusivo” dell’obbligo, “individuare i lavoratori da adibire al lavoro agile sulla base del mancato possesso di tale certificazione” o dell’impossibilità di esibirla.

È quanto prevede il Dpcm con le linee guida relative all’obbligo di possesso e di esibizione della certificazione verde Covid-19 da parte del personale delle pubbliche amministrazioni, a partire dal prossimo 15 ottobre.

E ancora: per i casi di alterazione o falsificazione della certificazione verde Covid-19 o di utilizzo della certificazione altrui, “il quadro sanzionatorio non esclude, ovviamente, la responsabilità penale”. 

Green pass, le regole per i dipendenti pubblici dal 15 ottobre. Per le scuole tutto invariato. DPCM [PDF]

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur