Green Pass, si va verso la sua adozione anche a scuola. Sarà obbligatorio per treni, navi e aerei

Stampa

Obbligo vaccinale per docenti e Ata. Il governo è sempre più convinto di questa soluzione ed è probabile che giovedì si arrivi al varo del provvedimento dopo una battaglia politica tra le forze di maggioranza.

Come riferiamo a parte, l’obbligatorietà del vaccino per il personale scolastico è ritenuto fondamentale da parte del governo in vista della ripresa delle lezioni. Entro il 12 settembre almeno il 93% tra insegnanti e personale tecnico amministrativo dovrà essere immunizzato. Chi non lo è rischia la sospensione dal servizio, in linea con le scelte già prese per il personale scolastico.

Docenti e Ata vaccinati entro il 12 settembre o sospesi, il Governo sempre più convinto. Oggi incontro con i sindacati

Altra situazione ingarbugliata riguarda, invece, il green pass. Il pass, dal 6 agosto, servirà agli over 12 in zona bianca per l’accesso a eventi sportivi, fiere, congressi, musei, parchi tematici e di divertimento, centri termali, sale bingo e casinò, teatri, cinema, concerti, concorsi pubblici, ma anche per sedersi ai tavoli al chiuso nei bar e ristorianti. Il green pass è valido per chi abbia avuto almeno una dose di vaccino, ma anche per chi ha ottenuto un risultato negativo al test molecolare/antigenico o è guarita dal Covid.

La durata della certificazione verde in caso di guarigione è di sei mesi a far data dall’avvenuta guarigione dal Covid.

In caso di tampone negativo, il certificato ha una validità di 48 ore dall’esecuzione del test. Un problema di non poco conto per quanto riguarda la scuola soprattutto per quanto riguarda docenti e studenti che non hanno ancora il vaccino: chiedere un tampone ogni due giorni sarà un’impresa. Intanto il governo ha stanziato 45 milioni di euro per garantire prezzi calmierati dei tampi per la fascia 12-18 anni. L’accordo con le associazioni di categoria ancora non c’è, ma Figliuolo conta di chiudere entro 10 giorni.

Entro fine mese scatterà l’obbligo di Green Pass anche per i mezzi di trasporto a lunga percorrenza. Vanno verso l’obbligo tutti i mezzi di trasporto a lunga percorrenza. Vale a dire navi, traghetti, aerei e treni. Resta da fissare però la data di entrata in vigore.

L’obbligo per i mezzi di trasporto non scatterà il 6 agosto, per evitare complicazioni a stretto giro a chi aveva già organizzato le proprie vacanze, ma da fine agosto potrebbe già essere introdotto. Per il momento non si parla di Green Pass per quanto riguarda il trasporto pubblico, per cui invece si dovrà provvedere ad aumentare il numero dei mezzi per ridurne il più possibile l’affollamento

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”