Green pass, confermato: per CTS validità 12 mesi sia per vaccinati che guariti. Tampone resta a 48 ore

Stampa

C’è il sì da parte del Comitato Tecnico Scientifico per una maggiore durata del tempo di validità del Green pass sia per quanti hanno effettuato il vaccino che per quanti hanno contratto il virus e sono guariti. Si tratta di una notizia attesa dai docenti e personale scolastico in genere.

Un anno per i guariti e i vaccinati

In questo modo viene ad essere appianata una incongruenza per i guariti da COVID. Infatti, se da un lato il Ministero della salute ha decretato che i guariti possono ricevere il vaccino al massimo un anno dalla guarigione, dall’altro mancava un aggiornamento delle regole del Green pass la cui validità è ferma a 6 mesi (a partire dalla diagnosi e non dalla guarigione). Il via era già stato anticipato questa mattina dalla nostra testata.

Questo pomeriggio il via libera anche per i vaccinati. Il loro Green pass passa da 9 a 12 mesi. Una misura, quest’ultima, molto attesa sia dai sanitari che dal mondo della scuola, due categorie ad aver ricevuto il vaccino ad inizio campagna e con il rischio di vedere scaduti i tempi e dover ricorrere ad una terza dose per poter lavorare.

Tampone resta a 48 ore

Il tempo di validità di un tampone per ottenere il Green pass, invece, non muterà. Resterà a 48 ore, così come il costo che resta a carico del personale.

Green pass a scuola: si incroceranno dati codice fiscale e situazione sanitaria. Ecco come avverranno i controlli, nessuna proroga si parte dal 1 settembre

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione