Green pass scuola, Gelmini: “Non vogliamo più chiudere il Paese, serve ultimo sforzo”

Stampa

“Non vogliamo più tornare a chiudere il Paese, credo che nessuno di noi abbia nostalgia del lockdown, della stagione del coprifuoco e soprattutto della chiusura di tante attività compresa la scuola che hanno determinato danni non solo di competenze ma anche di socializzazione per i ragazzi e ingentissimi danni per le attività chiuse”.

Così la ministra degli Affari regionali e autonomie, Mariastella Gelmini a ‘Morning News’ su Canale 5.

“In una stagione in cui il virus c’è ancora, abbiamo visto i danni della variante Delta, non vogliamo tornare indietro. Vogliamo – dice Gelmini – difendere gli spazi di libertà che con tanti sacrifici gli italiani hanno conquistato”.

Sulla scuola spiega che “l’85% dei docenti e del personale tecnico-amministrativo ha già scelto la strada
del vaccino, così come ci sono 40 milioni di italiani che già hanno diritto al green pass. Si tratta di fare un ultimo sforzo, di completare il piano di vaccinazioni e consentire di tornare a scuola in sicurezza e in presenza che, credo, sia l’obiettivo principale per le famiglie italiane”.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione