Green Pass scuola, 70 milioni per pagare i supplenti in sostituzione di docenti e Ata assenti ingiustificati

Stampa

E’ arrivato il via libera da parte del Parlamento al decreto green pass scuola. Con 189 sì l’Aula del Senato ha dato disco verde alla fiducia. I voti contrari sono stati 31, nessun astenuto. Ecco cosa prevede il decreto in merito alla sostituzione del personale scolastico assente ingiustificato.

Il decreto riporta che “è autorizzata la spesa di € 70 mln per il 2021 al fine di consentire il tempestivo pagamento delle competenze al personale docente e Ata supplente chiamato per la sostituzione del personale assente ingiustificato.

Inoltre, viene autorizzata la spesa di € 288 mln per il 2021 al fine di consentire il pagamento tempestivo dei supplenti brevi, saltuari e temporanei delle istituzioni scolastiche statali.

Il provvedimento approvato dal Senato, ricordiamo, ingloba anche i contenuti del Decreto Legge 122/21che aveva introdotto ulteriori disposizioni riguardo all’impiego delle certificazioni verdi COVID-19 per l’accesso alle strutture scolastiche.

L’articolo 1, comma 11-bis prevede che le somme versate dalle Regioni, anche a statuto speciale, all’entrata del bilancio dello Stato per il cofinanziamento di contratti di supplenza breve e saltuaria e fino al termine delle attività didattiche, stipulati dalle scuole del territorio regionale per assumere personale scolastico aggiuntivo rispetto all’organico assegnato, sono riassegnate sui pertinenti capitoli di spesa dello stato di previsione del Ministero dell’istruzione. Tale riassegnazione si rende necessaria per il pagamento degli stessi contratti.

Decreto legge n. 111/2021

Decreto green pass scuola, via libera definitivo dal Parlamento. Attività didattica in presenza e certificazione obbligatoria. Tutte le novità [TESTO]

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata