Green Pass obbligatorio per discoteche e ristoranti al chiuso: 400 euro di multa per chi ne sarà sprovvisto. Il governo verso il decreto

Stampa

Il governo pensa all’obbligatorietà del green pass per alcuni luoghi più soggetti ad assembramenti. Il provvedimento, secondo quanto segnala il Corriere della Sera, potrebbe entrare in vigore già da fine luglio con l’obiettivo di mantenere tutta l’Italia in zona bianca almeno fino al 15 agosto e scongiurare la chiusura delle attività.

Nel decreto saranno inseriti anche i nuovi paramtri per stabilire le fasce di rischio. Il green pass sarà rilasciato a chi ha effettuato la doppia dose, è guarito dal Covid o ha un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti. Per viaggiare sarà necessario: bisognerà mostrarlo prima di prendere treni, navi e aerei. Per il momento è escluso che sia obbligatorio per autobus e metro. Per palestre, centri sportivi, stadi, eventi, convegni e spettacoli, invece, sarà necessario.

Il green pass dovrà essere esibito al momento di entrare nei luoghi a rischio o di salire a bordo. In caso di controllo delle forze dell’ordine, chi ne è sprovvisto rischia una multa fino a 400 euro e il gestore dell’attività potrebbe subire la chiusura per 5 giorni.

Covid, rapporto ISS: infetti under 20 11%. Vaccinati con entrambi le dosi hanno una copertura superiore all’88%

Stampa

Eurosofia: TFA SOSTEGNO VI CICLO, cosa studiare? Oggi alle 16.00 ne parliamo con gli esperti