Green pass obbligatorio docenti e Ata, Granato: “Si è agito con violenza sulle persone. Non si è fatto nulla per il rientro a scuola”

Stampa

Parole infuocate della senatrice Bianca Laura Granato nel corso dell’appuntamento live di Orizzonte Scuola TV, in merito all’obbligo di certificazione green pass che è stato esteso per docenti e Ata.

Sulla scuola in presenza nessuna ha nulla da ridire. Il problema non è quel 10% di non vaccinati, non fa differenza. Anche perché la popolazione studentesca, giustamente, non ha obbligo. Quello che io trovo assurdo è che si sia agito con violenza sulle persone che magari hanno altre idee di cure, magari si curano con metodi omeopatici e devono avere tutto il nostro rispetto. Tanto, sappiamo, che vaccinati e non vaccinati, sono vettori del contagio“, ha dichiarato la senatrice Granato.

I contagi sono aumentati da quando è in vigore il green pass. Perché costringere la gente con il ricatto e la minaccia. Non esiste una logica di buon senso. Esiste un motivo reale per obbligare le persone in questo modo? Si agisce per discriminare le persone su basi scientifiche che non esistono?“, ha proseguito.

Quali altre misure sono state messe in campo per evitare di chiudere le scuole di nuove?“, si chiede la senatrice. “Non è stato previsto nulla. Quello che è stato fatto l’anno scorso non è stato fatto quest’anno. Fondi molto inferiori rispetto allo scorso anno”, ha affermato.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione