Green pass obbligatorio a scuola, dal 13 settembre piattaforma per il controllo automatico. Si chiamerà Pndgc, ecco come funzionerà

Stampa

Alcuni dettagli sono forniti questa mattina dal Sole24Ore che riporta dell’avvio dei controlli automatizzati del Green pass obbligatorio per docenti e personale scolastico a partire dal 13 di settembre per evitare lungaggini e ritardi agli ingressi degli istituti.

La nuova piattaforma denominata Piattaforma nazionale digital green certificate (Pndgc), realizzata da Sogei, farà dialogare il sistema SIDI del Ministero dell’istruzione, con i dati sanitari legati alla Piattaforma per il suo rilascio.

Le segreterie avranno sullo schermo una interfaccia che chiederà il codice meccanografico dell’istituto, quindi comparirà una schermata con l’elenco del personale in servizio durante la giornata e sarà possibile conoscere lo stato della validità del green pass attraverso i classici colori del semaforo: verde ok, rosso scaduto.

LO SPECIALE SUL RIENTRO IN CLASSE

Spetterà poi al Dirigente o preposto occuparsi di chi non è in regola: sospensione dal servizio per un massimo di 4 giorni di assenza ingiustificata non necessariamente consecutivi e sospensione dello stipendio.

Il green pass, ricordiamolo, con molta probabilità diventerà obbligatorio anche per il resto della pubblica amministrazione e il sistema utilizzato per gli istituti scolastici ai fini del controllo potrebbe diventare modello anche per gli altri settori.

Buone notizia sul versante durata. Infatti, Grazie a un emendamento approvato dalla commissione Affari sociali della Camera, il Green Pass avrà una validità di 12 mesi per vaccinati e guariti che hanno effettuato la monodose.

Inizio scuola, si torna in classe in Alto Adige. Le misure dal green pass alle mascherine. Bianchi: “Auguri di buon inizio”

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur