Green pass, gruppo di docenti scrive a Zaia: “Noi umiliati, è anticostituzionale”

WhatsApp
Telegram

Un gruppo di insegnanti, riporta Venezia Today, si è ritrovato per lanciare un appello al presidente della Regione Veneto, Luca Zaia.

“Come affermato da Lei presidente Zaia – esordiscono –questo provvedimento se non sarà modificato, creerà un enorme problema in tutto il mondo del lavoro, sia pubblico che privato. Tutto questo è ancora di più dimostrato dal fatto che chiunque abbia interpellato le farmacie in questi giorni si è sentito dire che non solo sarà impossibile garantire tamponi a tutte le categorie di lavoratori rispettando i singoli orari di lavoro degli stessi, ma sta iniziando a diventare difficile l’approvvigionamento dai canali ufficiali del materiale diagnostico”.

I docenti chiedono a Zaia una presa di posizione netta: “Alla luce di quanto sopra riportato e delle innumerevoli storture giuridiche cui tutto ciò dà luogo, queste ultime possono compendiarsi in una sola, che a questo punto rivolgiamo direttamente a voi: il ritiro immediato del Green Pass come prerequisito per esercitare il proprio diritto al lavoro e allo studio, poiché lo riteniamo una misura anticostituzionale altamente discriminatoria! Memori dei poteri concorrenti che l’articolo 117 della Costituzione attribuisce alle Regioni in materia di Protezio­ne civile, di Sanità e di Istruzione, abbiamo deciso infatti di rivolgerci a voi, come rappresentati politici della Regione Veneto da sempre impegnati nella rivendicazione di una maggiore autonomia della stessa rispetto alle politiche dello Stato centrale, come agli ultimi referenti possibili di una cittadinanza umiliata”.

“Del resto – concludono – anche il principio di diritto europeo di “sussidiarietà” dell’azione amministrativa permette, anzi richiede, ai governi locali l’iniziativa in materie di loro spettanza, soprattutto nel caso che istituzioni di più alto livello lo facciano in contrasto con i diritti fondamentali del cittadino e i princìpi costituzionali posti a sua difesa”.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito