Green Pass, Giovannini: “Sul trasporto pubblico locale impossibile il controllo”

Stampa

“L’introduzione del green pass su treni a lunga percorrenza, aerei e navi ha funzionato molto bene ma non lo si può imporre sul trasporto pubblico locale semplicemente perchè dal punto di vista organizzativo non sarebbe gestibile”.

Così il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini, ad Agora’, spiegando che di questo “ne abbiamo discusso con le regioni e abbiamo ritenuto di non introdurlo anche perché sarebbe difficile fare i controlli”.

Pertanto “abbiamo concordato che nella prima fase i controllori opereranno a terra, per evitare ad esempio di far salire le persone quando il bus è pieno”.  Una richiesta – precisa – che “ci è arrivata proprio dai comuni, perché le aziende di trasporto sono in difficolta’”.

Il ministro ha però rivendicato lo stanziamento di “oltre 600 milioni per potenziare i mezzi pubblici” assieme al rafforzamento delle “regole per il riempimento”. Inoltre, ricorda, con “i decreti attuativi abbiamo imposto l’istituzione del mobility manager” in molte realtà. Insomma, conclude, “abbiamo provato ad agire su tutte le leve a nostra disposizione”.

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”