Green Pass, Forza Italia appoggia l’idea di Giannelli: “Sì alla sospensione per 15 giorni di chi non ha la certificazione verde”

Stampa

“Ogni inizio di anno scolastico è tradizionalmente complicato, e questo lo sarà ancora di più per le rigide e indispensabili norme anti Covid. Ma stavolta non è concesso sbagliare, perché garantire la scuola in presenza è un preciso dovere dello Stato con gli studenti penalizzati dalla Dad, e che hanno diritto a iniziare le lezioni a pieno regime”.

Così in una nota la presidente dei senatori di Forza Italia Anna Maria Bernini.

“In questo senso, la sostituzione dei professori privi di Green Pass, la cui sospensione scatta solo dopo quattro giorni di assenza ingiustificata, presenta già problemi applicativi non indifferenti, visto che è difficile trovare sostituti senza alcuna certezza sulla durata della supplenza. Va dunque accolto il suggerimento dei presidi di prevedere che chi non ha il Green Pass venga sospeso per quindici giorni e sostituito da un supplente. Resta il fatto che questa ed altre complicazioni, non solo a scuola, verrebbero bypassate se scattasse l’obbligo vaccinale per tutti, una soluzione a cui è auspicabile si arrivi prima possibile”.

Green pass a scuola, com’è andata? Il bilancio è positivo ma i controlli manuali non vanno bene per l’inizio delle lezioni [TESTIMONIANZE]

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione