Green pass, Bianchi disegna la piattaforma in diretta tv: “I presidi avranno una sorta di semaforo” [VIDEO]

Stampa

“Il 13 settembre la famiglia non dovrà fare altro che aver fiducia nella scuola, misurare la temperatura ai figli, vedere come stanno. Prima che arrivano bimbi i il preside potrà vedere, sulla piattaforma che abbiamo creato e che stiamo collaudando, la lista dei presenti e una lampadina verde e rossa che diranno se il docente o un dipendente abbia o meno il green pass: una sorta di semaforo a disposizione di tutte le scuole d’Italia”

Così il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ospite a In onda su La 7.

“Il preside o un suo delegato accende il pc, inserisce il codice identificativo della scuola, il suo – spiega il Ministro – e saprà in questo modo il personale quel giorno. La lampadina verde o rossa si accende a seconda che docenti e dipendenti scolastici siano o meno in possesso del green pass: un sistema riservato che non accumula i dati, così come concordato con il garante della privacy”.

La piattaforma in vigore da lunedì 13 settembre

La nuova piattaforma denominata Piattaforma nazionale digital green certificate (Pndgc), realizzata da Sogei, farà dialogare il sistema SIDI del Ministero dell’istruzione, con i dati sanitari legati alla Piattaforma per il suo rilascio.

Le segreterie avranno sullo schermo una interfaccia che chiederà il codice meccanografico dell’istituto, quindi comparirà una schermata con l’elenco del personale in servizio durante la giornata e sarà possibile conoscere lo stato della validità del green pass attraverso i classici colori del semaforo: verde ok, rosso scaduto.

LO SPECIALE SUL RIENTRO IN CLASSE

Spetterà poi al Dirigente o preposto occuparsi di chi non è in regola: sospensione dal servizio per un massimo di 4 giorni di assenza ingiustificata non necessariamente consecutivi e sospensione dello stipendio.

Il green pass, ricordiamolo, con molta probabilità diventerà obbligatorio anche per il resto della pubblica amministrazione e il sistema utilizzato per gli istituti scolastici ai fini del controllo potrebbe diventare modello anche per gli altri settori.

Green pass obbligatorio a scuola, dal 13 settembre piattaforma per il controllo automatico. Si chiamerà Pndgc, ecco come funzionerà

Stampa

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”