Green Pass, Anief fa ricorso al Consiglio di Stato e alla Corte di Giustizia Europea

WhatsApp
Telegram

Anief ha deciso di impugnare l’ordinanza con la quale il Tar ha rifiutato la richiesta di sospensione dell’obbligo di possesso ed esibizione del certificato verde, depositato l’appello in Consiglio di Stato.

E anche presentando domanda alla Corte di Giustizia europea per fare chiarezza su un regolamento comunitario che è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale per la terza volta.

L’annuncio è stato fatto oggi dal presidente del sindacato, Marcello Pacifico, per il quale il regolamento, per la terza volta, non contiene una frase finale al capitolato 36, in cui si dice che “i cittadini europei possono anche non volersi vaccinare e quindi dove si ribadisce che i cittadini non possono essere discriminati se non si sono vaccinati. Mentre si continua ad eludere il vero problema: lo screening per tutti i lavoratori. Il costo dei tamponi deve essere del datore di lavoro e non dei singoli lavoratori, perché per lavorare bisogna essere pagati e non pagare per lavorare”.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito