Green pass, a Trento obbligo nelle biblioteche comunali

Stampa

A partire dal 6 agosto, per accedere alla biblioteca comunale di Trento e alle sale di lettura periferiche, alle piscine coperte del capoluogo trentino, alle sale comunali e circoscrizionali aperte al pubblico ed agli impianti sportivi al chiuso sarà necessario esibire la certificazione verde Covid-19 ‘Green pass’.

Lo ha stabilito l’amministrazione comunale, in applicazione delle recenti norme emanate per fronteggiare la pandemia. La certificazione dovrà essere esibita, eventualmente accompagnata da un documenti di identità, all’ingresso delle biblioteche della città.

La verifica sarà fatta tramite l’applicazione “VerificaC19”, come da indicazione ministeriale. Tutte le biblioteche hanno i dispositivi per effettuare il controllo. Sono esclusi dall’obbligo i bambini e i ragazzi fino ai 12 anni. Gli utenti senza certificazione potranno restituire i libri in prestito nel contenitore collocato all’entrata delle biblioteche.

Per l’ingresso alle piscine esterne del lido Manazzon e di Trento nord non è richiesta la certificazione verde. Può entrare senza Green pass chi frequenta le colonie estive e chi è esente ed è in possesso di certificato medico.

Negli altri impianti sportivi coperti sarà la società sportiva a verificare che gli utenti siano in regola.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione