Green pass, a scuola saranno validi anche i tamponi salivari, il Parlamento dà ragione ad Anief

Stampa

A seguito della lettera inviata dall’Anief al premier Mario Draghi e ai ministri Bianchi e Speranza, semaforo verde da parte della Commissione Affari sociali della Camera, per estendere oltre agli studenti anche al personale scolastico la possibilità di usufruire, con prezzi bassi fino al 30 novembre, dei meno invasivi test salivari per il tracciamento della diffusione del Covid e il rilascio della certificazione verde.

La norma, approvata con un emendamento, sarà valida nei prossimi giorni dopo la conversione del decreto legge.

La decisione del legislatore – dice Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – avviene dopo le pressioni del nostro giovane sindacato, affinché gli studenti degli atenei e il personale scolastico e universitario possano essere trattati allo stesso modo, al fine di evitare la diffusione del contagio da Covid. E perché i tamponi naso-faringei siano sostituiti da quelli meno invasivi tramite test salivare rivolti a coloro che non sono vaccinati o non possono vaccinarsi e vogliono continuare a lavorare nelle nostre scuole garantendo così la didattica in presenza. La disposizione arriva sempre in attesa del giudizio dei tribunali sulla legittimità dell’obbligo del possesso di esibizione del Green Pass”.

Stampa

Eurosofia avvia il nuovo ciclo formativo: “Coding e pensiero computazionale per la scuola del primo ciclo”