La Grecia si accinge a cambiare il reclutamento e la formazione dei docenti

di Giulia Boffa
ipsef

Nello scorso mese di novembre il ministro dell'Istruzione e della Cultura della Grecia ha presentato alle organizzazioni dei docenti alcune  proposte su tre grandi questioni educative, ossia il sistema di nomina dei docenti, il sistema di valutazione dell' istruzione e il sistema di formazione in servizio e in entrata, avviando in questo modo un dialogo pubblico con tutte le parti coinvolte nel settore dell'istruzione.

Nello scorso mese di novembre il ministro dell'Istruzione e della Cultura della Grecia ha presentato alle organizzazioni dei docenti alcune  proposte su tre grandi questioni educative, ossia il sistema di nomina dei docenti, il sistema di valutazione dell' istruzione e il sistema di formazione in servizio e in entrata, avviando in questo modo un dialogo pubblico con tutte le parti coinvolte nel settore dell'istruzione.

Il sistema di nomina proposto prevede:

la graduale sostituzione dell'attuale graduatoria dei candidati con una nuova, che si baserà su nuovi criteri misurabili.
La previsione di un esame scritto, con un peso maggiore (fino al 50% della valutazione attuale), è il nuovo elemento di base del sistema proposto.

Per quanto riguarda il sistema di valutazione educativo proposto, oltre alla valutazione dei formatori, esso prevede l'introduzione di nuovi elementi aggiuntivi, quali la valutazione interna ed esterna dell'istituzione scolastica; l'istituzione di un Counsellor educativo; l'istituzione di un Consiglio Superiore dell'istruzione; la promozione degli insegnanti non deve essere legata all'obbligatorietà delle funzioni amministrative.

Il sistema proposto di formazione in servizio e in entrata prevede:

la formazione continua, obbligatoria e mirata in servizio e di formazione per gli educatori, concentrandosi sia sulle esigenze del gruppo scuola che su quelle del singolo insegnante; La creazione dell'istituzione del Counsellor d'istruzione; la valutazione sistematica e continua dei programmi di formazione.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione