Grazie agli studenti per la grande pazienza e l’abnegazione che hanno dimostrato. Lettera

Stampa

Inviato da Virginia Kaladich, presidente Fidae – La scuola è finita ed è tempo di bilanci che però quest’anno vorrei trasformare in complimenti a tutti quelli che si sono spesi senza tregua per la buona riuscita di una altro anno scolastico complicato.

Eravamo partiti a settembre con l’idea di applicare le tre S di Sicurezza, Soluzioni rapide e soprattutto di Squadra e possiamo dire di aver raggiunto i nostri obiettivi. In queste giornate però devo aggiungere un’altra S , quella di Studenti.

A loro va il mio ringraziamento per la grande pazienza e l’abnegazione che hanno dimostrato: sono stati capaci di reggere l’urto di un inizio anno che è ripartito, per molti, come era finito, con lezioni da casa, attraverso pc e tablet, rinunciando a qualsiasi contatto. Poi piano piano le cose sono migliorate, i ragazzi si sono attenuti alle regole, sono rientrati a scaglioni fino a recuperare, nell’ultimo mese, le lezioni in presenza.

Molti di loro oggi si preparano a sostenere l’esame di Stato, un passaggio che sancirà la fine della scuola e l’ingresso nella formazione degli adulti. Certo tanti di questi ragazzi gli ultimi 18 mesi del loro percorso scolastico se li erano immaginati in maniera diversa, ma voglio rassicurarli: quello che sono stati in grado di sopportare durante questa pandemia farà parte del bagaglio che si porteranno dietro quando entreranno nel mondo del lavoro, e sarà un bagaglio importante. Buon inizio esami a tutti e a presto!

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur