Gratteri: “Geolier? Non sono contro nessuno, ma l’Università non deve invitare modelli negativi”

WhatsApp
Telegram

Il Procuratore di Napoli, Nicola Gratteri, interviene sulle polemiche scaturite dalle sue critiche all’invito del rapper Geolier all’Università Federico II.

“Faccio un passo indietro”, spiega il magistrato. “Non si è fatto il nome di nessuno, ma se un rapper, un ragazzo, si fa vedere con una pistola e inneggia alle mafie e alla violenza, è ovvio che per me è un modello negativo e penso che una università non debba invitare chi inneggia alle armi, alla violenza, alla droga.”

Gratteri sottolinea di non essere “contro nessuno” e ribadisce che non è questione di essere “altezzosi”, ma di “stile e di comportamenti”. “Si è scritto ‘Gratteri contro'”, afferma, “ma io non sono contro nessuno. E comunque non si invita con un articolo sul giornale – perché ho 66 anni e per caso faccio il procuratore di Napoli. Io parlo con gli ultimi della terra, non è questione di essere altezzosi, ma di stile e di comportamenti.”

Il Procuratore conclude ribadendo la sua posizione: “L’Università deve essere un luogo di cultura e di legalità. Non possiamo permettere che modelli negativi, che inneggiano alla violenza e alla criminalità, vengano proposti come esempi ai nostri giovani.”

Geolier agli studenti della Federico II: “Non posso insegnare niente a nessuno, posso solo imparare”

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA