Granato risponde all’ANP: “Ho solo espresso una libera opinione. Difenderò a spada tratta ministra Azzolina” [INTERVISTA]

Divampa la polemica dopo il post della senatrice del Movimento Cinque Stelle, Bianca Laura Granato, pubblicato sabato sulla propria pagina Facebook. In mattinata è arrivata la risposta dell’ANP a cui segue la contro risposta della senatrice.

A Orizzonte Scuola, interviene la senatrice del M5S: “Innanzitutto è del tutto falso che io abbia mai tentato nella mia vita un concorso a dirigente scolastico. Non ci ho mai nemmeno pensato perché il ruolo non mi piace. Non sono affetta da avidità e da ambizione tale da superare questo mio disinteresse”.

“Altro è offendere altro è sentirsi offesi da chi esprime una libera opinione e non siamo a scuola dove esiste un superiore (ministro?) legittimato a richiamare un sottoposto (senatore?). Siamo veramente al paradosso, d’altronde, da Giannelli non mi aspettavo nulla di meglio”, aggiunge la senatrice.

Altra questione riguarda, invece, la vicenda, tutta interna al M5S, con Casa che dichiara l’aumento di fondi per gli stipendi dei presidi, dall’altra, invece, Granato critica l’operato dei dirigenti scolastici.

Su questo argomento la senatrice pentastellata precisa: “Sto difendendo a spada tratta la ministra  Azzolina da tutti gli attacchi, ma per poterlo fare non mi posso trovare a giustificare emendamenti come quello della Casa, giacché come gruppo avevamo da sempre ben altre priorità. Poi questo FUN è come un elastico: in legge di bilancio c’erano 30 mln, LEU ha proposto un incremento di 8 mln e lo avevamo bloccato, adesso la Casa propone un incremento addirittura di 13 milioni. Mi piacerebbe vederci chiaro”.

I presidi scrivono alla ministra Azzolina: “Granato ci ha offeso, si faccia sentire in nostra difesa”

Il post di sabato

La risposta dell’ANP

LETTERA INTEGRALE (clicca qui)

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia