Granato (M5S): scuola strumento principe della mobilità sociale. No ad aziendalizzazione

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La senatrice Bianca Laura Granato (M5S) ha pubblicato un post su FB, in cui esplicita la concezione di scuola pubblica del Movimento 5 stelle.

La Senatrice, oltre ad esporre le idee dei pentastellati, critica i governi precedenti che hanno attuato una politica di aziendalizzazione della scuola ed hanno favorito le scuole private.

L’ultimo terribile colpo inferto alla scuola e al tentativo di smantellamento della scuola pubblica – afferma ancora la Granato – è arrivato dalla Buona Scuola di Renzi.

Per il M5S, scrive la Senatrice, la scuola costituisce lo strumento principale della cittadinanza e della mobilità società. 

Il post

Cos’è per il Movimento 5 Stelle la scuola pubblica? Lo strumento principe della cittadinanza e della mobilità sociale.

C’è chi attenta a questo precetto per favorire le scuole private, ma noi vogliamo restituire la scuola statale alla sua funzione costituzionale di formare cittadini liberi e consapevoli e di garantire anche agli ultimi giustizia sociale.

Svilire l’insegnamento con vari pretesti è stato lo strumento di cui le classi politiche e dirigenti che ci hanno preceduto si sono servite per portare avanti il disegno perverso di smantellamento della scuola statale. L’aziendalizzazione della scuola e la marginalizzazione delle conoscenze rispetto alle competenze avevano solo il compito di asservire alla logica dei mercati intere generazioni di individui. La legge 107/2015 è stata l’ultimo colpo inferto alla scuola statale, in cui l’autonomia si è trasformata in autoritarismo, limitazione della libertà di insegnamento, discrezionalità senza controllo dei dirigenti scolastici.

Per fronteggiare questo smantellamento programmato della scuola statale pubblica, stiamo creando gli anticorpi attraverso una classe docente preparata e forte, che operi nella stima e nella considerazione della società civile, nel rispetto di studenti e famiglie che sono i destinatari privilegiati del servizio pubblico di qualità che intendiamo ripristinare.

Presto la chiamata diretta sarà un pallido ricordo e l’alternanza scuola lavoro sarà contenuta in un numero di ore che la renda una formazione aggiuntiva non sovrapponibile a qualsiasi ora di altro insegnamento.

Versione stampabile
anief
soloformazione