Granato (M5S): fake news su concorso precari. Decreto già pubblicato 5 mesi fa

Stampa

“Se c’è un male nella politica è la malafede nelle esternazioni pubbliche di chi fa politica. Ieri sera un senatore e tre deputati del partito di Giorgia Meloni Meloni si sono avventurati a parlare di scuola, sostenendo la tesi surrettizia che il concorso straordinario per i precari della scuola sia stato bandito “in forza di un decreto non ancora convertito in legge dal Parlamento”.

Ebbene, il decreto in forza del quale il concorso è stato bandito era già stato approvato dal Parlamento a dicembre, ben 5 mesi fa. In questo decreto in discussione in senato in più c’è solo il via libera alle procedure rispetto alla situazione di emergenza sanitaria sopraggiunta a febbraio scorso. Infatti mentre Giorgia Meloni e i Fratelli d’Italia pur di calcare la scena sui media se ne inventano una al giorno, al Ministero dell’istruzione si è lavorato per elaborare le misure necessarie allo svolgimento delle prove in sicurezza”. “È chiaro che l’angolo di visuale riguardo i problemi della scuola è totalmente diverso: mentre noi del Movimento 5 Stelle sentiamo forte la responsabilità di dover garantire un avvio regolare dell’anno scolastico a 8 mln di studenti e un milione e duecentomila lavoratori del mondo della scuola, a quelli di Fratelli d’Italia interessa solo creare confusione nell’informazione diffondendo fake news, con la conseguenza di creare ulteriore disagio non al governo e al Parlamento, ma a famiglie, lavoratori e studenti, già seriamente provati dalle misure di contenimento del virus”. Così la capogruppo del Movimento 5 Stelle in commissione Istruzione Bianca Laura Granato.

Concorso straordinario secondaria, bando in Gazzetta Ufficiale. 24.000 posti, domande dal 28 maggio al 3 luglio

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur