Granato (M5S): “De Cristofaro eviti polemiche inutili, c’è tanto lavoro da fare”

Stampa

“Il sottosegretario De Cristofaro ha deciso di passare sotto il Ministero dell’Università e Ricerca. Dispiacciono le sue dichiarazioni a mezzo stampa che hanno messo in risalto divergenze tra quest’ultimo e la ministra Azzolina in merito al reclutamento dei docenti. La divergenza di vedute è una ricchezza e può trovare un modo per realizzarsi anche a beneficio del buon andamento delle istituzioni che come lui in quanto sottosegretario era stato chiamato a garantire, fuori da ogni interesse di parte”.

A dichiararlo è la capogruppo M5S in commissione istruzione e beni culturali del Senato, Bianca Laura Granato.

“Il sottosegretario avrebbe, nel ruolo al quale era stato chiamato, dovuto guardare oltre gli interessi dei sindacati sui concorsi. Questi premevano, ci tengo a precisarlo, per avere l’assunzione senza alcuna selezione di migliaia di docenti. Noi invece, guardando esclusivamente all’interesse dell’intero mondo della scuola e dei cittadini abbiamo dovuto addirittura lottare per ottenere un concorso che garantisse la qualità dell’insegnamento e preservasse l’alta funzione costituzionale della scuola statale pubblica”, aggiunge Granato.

“Quella portata avanti da De Cristofaro e dai sindacati era una battaglia portata avanti con gli argomenti sbagliati, perché nella scuola ci sono tanti precari in attesa di essere valorizzati attraverso una selezione meritocratica che renda giustizia a chi nella scuola ha investito in formazione con impegno professionale. Il fatto che il Mef ci abbia autorizzato per quasi 100 mila contratti a tempo indeterminato è incontestabilmente un grande risultato concreto contro il precariato portato avanti nell’interesse della collettività di cui anche lui dovrebbe andare orgoglioso”.

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!