Gran premio della Liberazione, 23-25 aprile a Roma: l’invito del Ministero alle scuole a partecipare alla storica corsa ciclistica

WhatsApp
Telegram

Si svolge dal 23 al 25 aprile il Gran premio della Liberazione, storica corsa ciclistica su strada inserita nel calendario della UCI – Unione Ciclistica Internazionale e della FCI – Federazione Ciclistica Italiana sul tradizionale tracciato delle Terme di Caracalla giunto alla 76° edizione. La corsa è nata nel 1946 e vedrà la partecipazione di 176 atleti in rappresentanza di oltre 30 squadre tra team nazionali e rappresentative estere di assoluto livello.

Con nota del 14 aprile il Ministro invita le scuole a partecipare alla corsa.

Le iniziative per gli studenti:

– Il 23 aprile apertura della manifestazione con l’amatoriale “Bike4Fun – Pedalata del dono e dei donatori”, 10 km cicloturistici nel territorio del Municipio VII e tra le Terme di Caracalla e il Parco della Caffarella per sostenere la missione di Aned – Associazione nazionale emodializzati dialisi e trapianto, in collaborazione con Aido e Parco regionale dell’Appia antica.
All’interno della Caffarella ci saranno campi sportivi e stand informativi dove le studentesse e gli studenti insieme con le loro famiglie potranno provare gratuitamente diverse discipline, assistiti da tecnici competenti e in piena sicurezza. Aree
archeologiche e i musei saranno aperti e gratuiti per tutti i partecipanti. Lungo il percorso, all’interno del Parco della Caffarella, ci saranno anche laboratori naturalistici e culturali, animazioni e visite guidate alla Cartiera Latina, Cisterna Romana e al Cenotafio di Annia Regilla.
La partecipazione è libera fino al raggiungimento della capienza massima di adesioni.

– il 24 aprile le pedalate “Kids Race-Liberazione giovanissimi” rivolte ai più piccoli. La partecipazione è riservata a piccoli agonisti già selezionati dalle società sportive.

– il 25 aprile in concomitanza con lo svolgimento del Gran Premio l’iniziativa “A Scuola di Bici”: il parterre di partenza e arrivo si trasformerà in una gimcana in cui studentesse e studenti apprenderanno i rudimenti del ciclismo su strada, assistiti e coordinati da tecnici federali.
La partecipazione è libera fino al raggiungimento della capienza massima di adesioni.

– lezione di educazione stradale: le ragazze e i ragazzi potranno partecipare al progetto che prevederà una parte teorica e una pratica, per apprendere in modo ludico le norme più importanti del codice della strada, le norme di comportamento dei ciclisti e dei pedoni in relazione al traffico veicolare.

Inoltre, il 23-24 aprile la Polizia Postale promuoverà la campagna Una vita da social.

Nota_

WhatsApp
Telegram

“Percorsi abilitanti 30 CFU ai sensi dell’art. 13 del DPCM 04/08/2023”.  Hai tempo solo fino al 27 giugno 2024. Contatta Eurosofia