In Gran Bretagna lezioni di matematica appaltate in India. Arriva l’era della delocalizzazione dell’istruzione?

di
ipsef

dp – La globalizzazione non risparmia neppure l’istruzione. In GB i tagli al welfare colpiscono anche l’istruzione e le scuole appaltano le lezioni di matematica a docenti indiani tramite Internet.

dp – La globalizzazione non risparmia neppure l’istruzione. In GB i tagli al welfare colpiscono anche l’istruzione e le scuole appaltano le lezioni di matematica a docenti indiani tramite Internet.

Potenza della rete. Da un lancio di agenzia Adnkronos apprendiamo che insegnanti indiani terranno lezioni via Internet, "connessi alla Ashmount Primary Schoole ad altri due istituti pubblici che, come racconta il New York Times, offrono alcune ore di lezione in outsourcing, un servizio da fornito dalla societa’ BrightSpark Education che vanta fra i suoi collaboratori un centinaio di insegnanti nel subcontinente".

Indian express sottolinea che si tratta di circa 100 tutor provenienti da Ludhiana, nel Punjab indiano, ai confini con il Pakistan.

Una bella trovata, niente male, una vera e propria "delocalizzazione dell’istruzione" (Marchionne gongola), infatti i docenti indiani guadagnano circa otto euro all’ora, il triplo del salario medio locale, ma gli alunni inglesi pagano il servizio circa 14 euro l’ora (12 sterline circa). Ma Indian express sottolinea che è comunque un risparmio, poichè nella capitale londinese una lezione privata costa circa 40 sterline

Versione stampabile
anief
soloformazione