Gramellini: “Le maestre hanno tirato su una nazione intera con stipendi da fame. Avranno per sempre il nostro rispetto”

WhatsApp
Telegram

Nella puntata di “In Altre Parole” del 2 ottobre, il conduttore Massimo Gramellini ha toccato i cuori degli spettatori con un tributo sentito alla figura dell’insegnante, incarnata dalla memoria della sua maestra delle elementari.

Nelle parole di Gramellini riecheggia l’importanza fondamentale che gli insegnanti rivestono nel tessuto sociale e culturale del nostro Paese. Il racconto di un ricordo personale, l’incontro con i compagni di classe in occasione dell’88° compleanno della sua maestra, si è trasformato in un elogio dell’abnegazione con cui gli insegnanti della scuola pubblica italiana contribuiscono alla crescita individuale e collettiva.

Definendo la maestra come “parte di quell’esercito silenzioso come tutte le maestre elementari della scuola pubblica italiana, che hanno tirato su una nazione intera con stipendi da fame meritandosi qualcosa che molti potenti non avranno mai: il nostro rispetto”, Gramellini ha sottolineato il valore inestimabile del contributo degli insegnanti.

Le parole del conduttore rivelano una profonda stima per la dedizione e la professionalità che contraddistingue gli operatori del settore educativo, spesso nonostante condizioni economiche e lavorative non ottimali.

WhatsApp
Telegram

Concorso Insegnanti di Religione Cattolica. Scegli il corso specifico di Eurosofia con esempi di unità didattiche. Guarda la demo