Graduatorie terza fascia ATA, titoli e punteggio per il profilo di Cuoco

Stampa

Il titolo di studio d’accesso alle graduatorie di circolo e di istituto di III fascia del personale ATA per il profilo professionale di CUOCO è il diploma di qualifica professionale di Operatore dei servizi di ristorazione, settore cucina. 

Questa l’indicazione presente nella BOZZA del decreto e della tabella di valutazione dei titoli, al momento al vaglio del CSPI prima della stesura finale.

Il decreto e la tabella dei titoli saranno i documenti su cui si baserà la riapertura e aggiornamento delle graduatorie di terza fascia ATA, per gli anni scolastici 2021/22, 2022/23, 2023/24.

Le domande di inserimento, di conferma, di aggiornamento, di depennamento per il profilo di assistente amministrativo, assistente tecnico, cuoco, infermiere, guardarobiere, addetto alle aziende agrarie e collaboratore scolastico sono prodotte unicamente in modalità telematica attraverso l’applicazione POLIS, previo possesso delle credenziali SPID, o, in alternativa, di un’utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata del Ministero dell’Istruzione con l’abilitazione specifica al servizio “Istanze on Line (POLIS)”.

SPECIALE AGGIORNATO IN TEMPO REALE

Graduatorie ATA terza fascia, titoli di accesso per ogni profilo. Speciale AGGIORNATO, tutte le FAQ

Quali titoli danno punteggio per il profilo di Cuoco

A) TITOLI DI CULTURA

1) Titolo di studio richiesto per l’accesso al profilo professionale per il quale si procede alla valutazione (si valuta un solo titolo):
a) media dei voti riportati (ivi compresi i centesimi), escluso il voto di religione, di educazione fisica e di condotta, qualora espressi in decimi;
b) ove nel titolo di studio la valutazione sia espressa con una qualifica complessiva si attribuiscono i seguenti valori:
• sufficiente — 6;
• buono — 7;
• distinto — 8;
• ottimo — 9;
c) per i titoli di studio che riportano un punteggio unico per tutte le materie, tale punteggio deve essere rapportato a 10;
d) qualsiasi altra tipologia di valutazione deve essere rapportata a 10 (2).
2) Diploma di laurea (si valuta un solo titolo) (2) (3); PUNTI 2
3) Idoneità in precedenti concorsi pubblici per esami o prova pratica a posti di ruolo nel profilo professionale per cui si concorre, oppure nelle precorse qualifiche del personale ATA o non docente, corrispondenti al profilo per cui si concorre. Si valuta una sola idoneità: PUNTI 2
4) Certificazioni informatiche e digitali (solo per il profilo di Assistente Tecnico e si valuta un solo titolo, i punteggi sono dimezzati per i profili di cuoco e di infermiere):

ECDL
Livello PUNTI
Livello Core 0,50
Livello Advanced 0,55
Livello Specialised 0,60

NUOVA ECDL
Livello PUNTI
Livello Base 0,50
Livello Advanced 0,55
Livello Specialised e Professional 0,60

MICROSOFT
Livello PUNTI
Livello MCAD o equivalente 0,50
Livello MCSD o equivalente 0,55
Livello MCDBA o equivalente 0,60

EUCIP (European Certification of Informatics Professionals) PUNTI 0,60
IC3 PUNTI 0,60

MOUS (Microsoft Office User Specialist) PUNTI 0,60

CISCO (Cisco System) PUNTI 0,60

PEKIT PUNTI 0,60

EIPASS PUNTI 0,60

EIRSAF (ordinanza n. 3506 del 10 luglio 2017)
Livello PUNTI
EIRSAF Full 0,60
EIRSAF Four 0,50
EIRSAF Green 0,50

Mediaform E.Q.I.A. (nota Miur DGCASIS prot. n. 732 del 18/03/2020)
Livello PUNTI
IIQ 7 Moduli 0,50
IIQ 7 Moduli +1 Skill Base 0.55
IIQ 4 Moduli Advanced Level 0,60

IDCERT (note Miur DGCASIS prott. nn. 1476 del 25/06/2020 e 1705 del 20/07/2020)
Livello PUNTI
IDCert Digital Competence 0,50
IDCert Digital Competence 0,55
Advanced

B) TITOLI DI SERVIZIO
5.1) Servizio prestato in:
a) scuole dell’infanzia statali, delle Regioni Sicilia e Val d’Aosta, delle province autonome di Trento e Bolzano;
b) Scuole primarie statali;
c) Scuole di istruzione secondaria o artistica statali;
d) Istituzioni convittuali; istituzioni scolastiche e culturali italiane all’estero in qualità di assistente
tecnico (limitatamente a tale profilo professionale);
(1) (5) (7), per ogni anno: PUNTI 6

per ogni mese o frazione superiore a 15 giorni (fino a un massimo di punti 6 per ciascun anno scolastico): PUNTI 0,50

5.2) Per il medesimo servizio prestato in:
a) Scuole dell’infanzia non statali autorizzate;
b) Scuole primarie: non statali parificate, sussidiate o sussidiarie;
c) Scuole di istruzione secondaria o artistica: non statali pareggiate, legalmente riconosciute e convenzionate;
d) Scuole non statali paritarie,
il punteggio è ridotto alla metà.

6) Servizio prestato nei convitti annessi agli istituti tecnici e professionali, nei convitti nazionali, negli educandati femminili dello Stato in qualità di cuoco (limitatamente a tale profilo professionale) (1) (5) (7),
per ogni anno: PUNTI 6
per ogni mese di servizio o frazione superiore a 15 gg. (fino a un massimo di punti 6 per ciascun anno
scolastico): PUNTI 0,50

****
9) Servizio prestato alle dirette dipendenze di Amministrazioni statali o Enti locali e nei patronati
scolastici (1) (5),
per ogni anno: PUNTI 0,60
per ogni mese di servizio o frazione superiore a 15 gg.(fino a un massimo di punti 0,60 per ciascun
anno scolastico): PUNTI 0,05

N.B. Ai fini del presente decreto, il servizio prestato nei precedenti profili professionali del personale ATA (DPR 7 marzo 1985, n. 588) o nelle precedenti qualifiche del personale non docente (DPR 31 maggio 1974, n. 420), è considerato come prestato nei vigenti corrispondenti profili professionali. Il servizio prestato in qualità di aiutante cuoco è equiparato a quello di cuoco ai fini della valutazione relativa a quest’ultimo profilo professionale.

Osservazioni

Durante l’incontro al Ministero la coordinatrice Anief del settore dedicato al personale ATA Cristina Dal Pino ha sottolineato alcune discrasie presenti sia nella sequenza contrattuale ATA (art. 62 CCNL/2007) sia nella Tabella di Valutazione dei Titoli relativa alle graduatorie di circolo e di istituto per le supplenze di assistente tecnico, cuoco e infermiere (Allegato A/2 del Bando Graduatoria Terza Fascia Ata), ove si evince che il profilo professionale di cuoco è equiparato al livello di inquadramento professionale “B”, ma nella valutazione del requisito di accesso viene richiesto e valutato il diploma di qualifica triennale e non viene valutato il diploma di maturità cosi come previsto, invece, nella Tabella di Valutazione Titoli relativa alle graduatorie di circolo e di istituto per il profilo di Guardarobiere, dove il diploma di maturità attribuisce punteggio. Ha inoltre suggerito che nella tabella valutazione titoli siano attribuiti tre punti per i possessori del diploma di maturità per il profilo professionale di Cuoco.

Bozza tabella titoli

ATA Aggiornamento terza fascia 2021/23: tutte le FAQ

Stampa
Pubblicato in ATA

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur