Graduatorie terza fascia ATA: quali sono i titoli di preferenza

Stampa

Graduatorie ATA terza fascia: in attesa della pubblicazione del decreto e della tabella titoli definitivi per l’aggiornamento 2021/23, alcune indicazioni per la compilazione della domanda. La presentazione sarà telematica, tramite Istanze online, gli aspiranti troveranno una serie di schermate da compilare con i dati richiesti. Indichiamo in questa scheda quali sono i titoli di preferenza esprimibili.

Tutti i titoli di preferenza (previsti dalla BOZZA)

A insignito di medaglia al valor militare

B mutilato o invalido di guerra ex combattente

C mutilato o invalido per fatto di guerra

D mutilato o invalido per servizio nel settore pubblico o privato

E orfano di guerra

F orfano di caduto per fatto di guerra

G orfano di caduto per servizio nel settore pubblico o privato

H ferito in combattimento

I insignito di croce in guerra o di altra attestazione speciale di merito di guerra o capo di famiglia numerosa

J Figlio di mutilato o invalido di guerra ex combattente

K Figlio di mutilato o invalido per fatto di guerra

L figlio di mutilato o invalido per servizio nel settore pubblico o privato

M Genitori vedovi non risposati e sorelle e fratelli vedovi o non sposati di caduti in guerra

N Genitori vedovi non risposati e sorelle e fratelli vedovi o non sposati dei caduti per fatto di guerra

O Genitori vedovi non risposati e sorelle e fratelli vedovi o non sposati dei caduti per servizio nel settore pubblico o privato

P Aver prestato servizio militare come combattente

Q Aver prestato servizio senza demerito a qualunque titolo per non meno di un anno alle dipendenze del MIUR

R Numero … di figli a carico

S Invalido o mutilato civile

T Militari volontari delle Forze Armate congedati senza demerito al termine della ferma o rafferma

Ogni preferenza (tranne Q ed R) va documentata.

La preferenza Q

La preferenza Q va assegnata in presenza di un certificato di servizio per non meno di un anno, prestato presso il Ministero dell’istruzione, indipendentemente dall’attestazione del lodevole
servizio.

Quali sono le condizioni per considerare i figli “a carico”?

I figli, anche se naturali riconosciuti, adottivi, affidati o affiliati sono considerati a carico se nell’anno 2020 non hanno posseduto redditi che nel loro insieme concorressero alla formazione di
un reddito complessivo superiore a 4000 euro, per i figli di età inferiore a 24 anni e non superiore a €. 2.840,51 per i figli che abbiano oltrepassato tale limite di età.

La consulenza

Da circa un anno lavoro nella scuola come personale ATA con contratto a t.d al 30.06 al Nord . Vorrei un’informazione se possibile. Con l’aggiornamento della 3 fascia del personale ata che avverrà quest’anno, posso indicare lo status di disabile di mia madre (l.104/92 art 3 co 3) di cui io sono l’unico referente e nel caso di chiamata a settembre p.v posso ottenere il trasferimento per accudire mia madre. Grazie per l ‘attenzione

di Giovanni Calandrino – nelle graduatorie di circolo e di istituto di III fascia ATA essere figlio di genitori invalidi per servizio consente l’attribuzione del solo titolo di preferenza, nello specifico alla lettera “L” fra i titoli di preferenza si attribuisce la precedenza a parità di punteggio al candidato che è “Figlio di mutilato o invalido per servizio nel settore pubblico e privato”.

In questo caso non si può esprimere una preferenza, ma semplicemente cambiare provincia di inserimento, scegliendo quella più consona alle sue esigenze familiari. Se si è solo inseriti nelle graduatorie terza fascia ATA infatti non è vi alcun obbligo di scegliere la provincia del precedente inserimento.

Graduatorie ATA terza fascia, a quale profilo puoi candidarti in base al titolo. Speciale AGGIORNATO, tutte le FAQ

Stampa
Pubblicato in ATA

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur