Argomenti ATA

Tutti gli argomenti

Graduatorie terza fascia ATA: l’invalidità è solo titolo di preferenza

Graduatorie terza fascia ATA: l’invalidità non costituisce né titolo di accesso né da punteggio. Ma solo preferenza. 

Una nostra lettrice chiede

Sono riconosciuta con una invalidità pari al 67 per cento. Quando nel 2017 ho avanzato istanza per l’inserimento come collaboratore scolastico mi è stato riferito che tale status NON sarebbe stato rilevante ai fini di un eventuale precedenza o preferenza.

Oggi leggo nella sua rubrica la seguente domanda e la relativa risposta:

“La contatto per chiederle un informazione.  Nel 2017 ho fatto domanda d inserimento graduatoria di istituto 3 fascia personale Ata triennio 2017/2020.  Dovrei inserire l invalidità, cosa devo fare? Devo presentare nuovamente la domanda per il triennio 2020/2023 aggiungendo l invalidità o basta modificarla? Premesso non ho mai prestato servizio.   Grazie per la gentile risposta

di Giovanni Calandrino – dovrà necessariamente aspettare il nuovo rinnovo. Le graduatorie di circolo e di istituto di III fascia del personale ATA hanno validità triennale e durante la loro vigenza non è possibile apportare modifiche ai titoli e servizi.

L’ultimo aggiornamento è avvenuto nel 2017, ma le graduatorie hanno validità 2018/21. Pertanto il prossimo aggiornamento è previsto nel 2021″.

—————

Ciò premesso Le chiedo: Quale effetto positivo produce ai fini dell’inserimento lavorativo come personale ATA il possesso del mio grado di invalidità superiore ai due terzi e il riconoscimento ex art.3 comma 1 delle legge 104/92 e l’inserimento nelle graduatorie provinciali ex legge 68/99 ai fini del collocamento mirato?

di Giovanni Calandrino – l’invalidità è un titolo di sola PREFERENZA nelle graduatorie di circolo e di istituto di III fascia ATA, mentre nelle graduatorie permanenti ATA è titolo di RISERVA e PREFERENZA.

Per aver diritto alla suddetta preferenza era sufficiente indicare gli estremi del documento/certificato (Ente di rilascio, data, luogo e numero dell’atto) e barrare la lettera S nella sezione F1 – TITOLI DI PREFERENZA, del modello di domanda.

Il suddetto titolo di preferenza sta a significare che a parità di punteggio, con altro candidato (senza preferenze), lei ha la precedenza.

Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia