Graduatorie terza fascia ATA: come si calcola il punteggio del titolo di accesso. TABELLA

Stampa

Graduatorie terza fascia personale ATA per il triennio 2021/23: come si calcola il punteggio per il titolo di accesso. La tabella. Ricordiamo che è possibile presentare domanda di inserimento e/o aggiornamento entro il 22 aprile 2021.

I titoli di studio per l’accesso ai profili professionali del personale ATA sono quelli ridefiniti dalla sequenza contrattuale sottoscritta in data 25 luglio 2008, e di seguito indicati per ciascun profilo professionale:

  1. A) – Assistente Amministrativo:

1 – Diploma di maturità.

  1. B) – Assistente Tecnico:

1 – Diploma di maturità corrispondente alla specifica area professionale.

Le specificità di cui al punto 1 sono quelle definite, limitatamente ai diplomi di maturità, dalla tabella di corrispondenza titoli – laboratori vigente entro il termine di presentazione della domanda.

  1. C) – Cuoco:

1 – Diploma di qualifica professionale di Operatore dei servizi di ristorazione, settore cucina.

  1. D) – Infermiere:

1 – Laurea in scienze infermieristiche o altro titolo ritenuto valido dalla vigente normativa per l’esercizio della professione di infermiere.

  1. E) – Guardarobiere:

1 – Diploma di qualifica professionale di Operatore della moda.

  1. F) – Addetto alle aziende agrarie:

Diploma di qualifica professionale di:

1- operatore agrituristico;

2- operatore agro industriale;

3- operatore agro ambientale.

  1. G) – Collaboratore Scolastico:

1 – Diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale, diploma di maestro d’arte, diploma di scuola magistrale per l’infanzia, qualsiasi diploma di maturità, attestati e/o diplomi di qualifica professionale, entrambi di durata triennale, rilasciati o riconosciuti dalle Regioni.

LE DEROGHE AI TITOLI

  • Per coloro che sono inseriti nelle graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia vigenti nel triennio scolastico precedente, restano validi, ai fini dell’ammissione per il medesimo profilo professionale, i titoli di studio in base ai quali avevano conseguito a pieno titolo l’inserimento in tali graduatorie;
  • Per coloro che già sono inseriti nelle graduatorie provinciali permanenti di cui all’articolo 554 del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297 o negli elenchi provinciali ad esaurimento o nelle graduatorie provinciali ad esaurimento di collaboratore scolastico rimangono validi i titoli di studio richiesti dall’ordinamento vigente all’epoca dell’inserimento nelle predette graduatorie e/o elenchi;
  • Hanno titolo, altresì, all’inclusione nella terza fascia delle graduatorie di circolo e di istituto gli aspiranti che abbiano prestato almeno 30 giorni di servizio, se prestati prima del 25.7.2008, anche non continuativi, in posti corrispondenti al profilo professionale richiesto.

COME SI CALCOLA IL PUNTEGGIO DEL TITOLO D’ACCESSO

ASSISTENTE AMMINISTRATIVO / ASSISTENTE TECNICO / CUOCO /INFERMIERE / GUARDAROBIERE / ADDETTO ALLE AZIENDE AGRARIE:

1) Titolo di studio richiesto per l’accesso al profilo professionale per il quale si procede alla valutazione (si valuta un solo titolo):

  1. a) media dei voti riportati (ivi compresi i centesimi), escluso il voto di religione, di educazione fisica e di condotta, qualora espressi in decimi;
  2. b) ove nel titolo di studio la valutazione sia espressa con una qualifica complessiva si attribuiscono i seguenti valori:
  • sufficiente — 6;
  • buono — 7;
  • distinto — 8;
  • ottimo — 9;
  1. c) per i titoli di studio che riportano un punteggio unico per tutte le materie, tale punteggio deve essere rapportato a 10;
  2. d) qualsiasi altra tipologia di valutazione deve essere rapportata a 10.

COLLABORATORE SCOLASTICO

1) Titolo di studio richiesto per l’accesso al profilo professionale per il quale si procede alla valutazione (si valuta un solo titolo):

  1. a) media dei voti riportati (ivi compresi i centesimi), escluso il voto di religione, di educazione fisica e di condotta, qualora espressi in decimi;
  2. b) ove nel titolo di studio la valutazione sia espressa con una qualifica complessiva si attribuiscono i seguenti valori:
  • sufficiente — 6;
  • buono — 7;
  • distinto — 8;
  • ottimo — 9;
  1. c) per i titoli di studio che riportano un punteggio unico per tutte le materie, tale punteggio deve essere rapportato a 10;
  2. d) qualsiasi altra tipologia di valutazione deve essere rapportata a 10.

Nel caso in cui tale titolo non sia espresso né in voti né in giudizi, si considera come conseguito con la sufficienza.

Ove siano stati prodotti più titoli fra quelli richiesti per l’accesso, si valuta il più favorevole.

VALUTAZIONE DEL DIPLOMA

IN CENTESIMI                                   IN SESSANTESIMI

60/100 = 6,0 punti                           36/60= 6,00 punti

61/100 = 6,1 punti                           37/60= 6,17 punti

62/100 = 6,2 punti                           38/60= 6,33 punti

63/100 = 6,3 punti                           39/60= 6,50 punti

64/100 = 6,4 punti                           40/60= 6,67 punti

65/100 = 6,5 punti                           41/60= 6,83 punti

66/100 = 6,6 punti                           42/60= 7,00 punti

67/100 = 6,7 punti                           43/60= 7,17 punti

68/100 = 6,8 punti                           44/60= 7,33 punti

69/100 = 6,9 punti                           45/60= 7,50 punti

70/100 = 7,0 punti                           46/60= 7,67 punti

71/100 = 7,1 punti                           47/60= 7,83 punti

72/100 = 7,2 punti                           48/60= 8,00 punti

73/100 = 7,3 punti                           49/60= 8,17 punti

74/100 = 7,4 punti                           50/60= 8,33 punti

75/100 = 7,5 punti                           51/60= 8,50 punti

76/100 = 7,6 punti                           52/60= 8,67 punti

77/100 = 7,7 punti                           53/60= 8,83 punti

78/100 = 7,8 punti                           54/60= 9,00 punti

79/100 = 7,9 punti                           55/60= 9,17 punti

80/100 = 8,0 punti                           56/60= 9,33 punti

81/100 = 8,1 punti                           57/60= 9,50 punti

82/100 = 8,2 punti                           58/60= 9,67 punti

83/100 = 8,3 punti                           59/60= 9,83 punti

84/100 = 8,4 punti                           60/60= 10,0 punti

85/100 = 8,5 punti

86/100 = 8,6 punti

87/100 = 8,7 punti

88/100 = 8,8 punti

89/100 = 8,9 punti

90/100 = 9,0 punti

91/100 = 9,1 punti

92/100 = 9,2 punti

93/100 = 9,3 punti

94/100 = 9,4 punti

95/100 = 9,5 punti

96/100 = 9,6 punti

97/100 = 9,7 punti

98/100 = 9,8 punti

99/100 = 9,9 punti

100/100 = 10 punti

Stampa
Pubblicato in ATA

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur