Graduatorie terza fascia Ata, come scegliere le 30 scuole. L’applicazione del Ministero

Stampa

Da lunedì 22 marzo è possibile effettuare la domanda per l’inserimento e l’aggiornamento delle graduatorie di terza fascia Ata per il triennio 2021/23. E’ possibile scegliere una sola provincia (anche diversa rispetto a quella del 2017) per tutti i profili richiesti e all’interno di questa fino a 30 istituzioni scolastiche. Una di queste scuole deve necessariamente essere la scuola capofila, quella a cui è indirizzata l’istanza.

Le graduatorie servono alle scuole per nominare i supplenti in sostituzione del personale assente. La domanda si presenta via web utilizzando Istanze Online.

Sono validi tutti i titoli posseduti entro la data di scadenza del bando.

La scelta della scuola in cui lavorare generalmente deve essere efettuata via web, tramite il servizio POLIS – Presentazione On Line delle Istanze con compilazione online. Chi non si è mai iscritto alla piattaforma deve prima effettuare la registrazione e seguire tutto l’iter per ottenere i dati di accesso.

Ecco l’applicazione del Ministero

Le sedi esprimibili ai fini dell’inclusione nelle graduatorie d’istituto, sono, in base alla vigente normativa, gli istituti e le scuole di istruzione primaria e secondaria, gli istituti d’arte, i licei artistici, le istituzioni educative, le scuole – ivi comprese le istituzioni educative – speciali statali e i CPIA.

Non sono, invece, esprimibili: le Accademie e i Conservatori, le istituzioni annesse, i convitti e gli educandati annessi a istituto..

L’aspirante può indicare nella domanda sino a 30 istituzioni scolastiche nella medesima provincia che saranno valide, in presenza di organico, per tutti i profili professionali cui l’interessato ha titolo.

Una di queste dovrà essere la scuola destinataria dell’istanza che sarà automaticamente posizionata al primo posto fra le sedi espresse.

N.B. Chi è già inserito nelle Graduatorie permanenti (24 mesi) o nelle Graduatorie a esaurimento (D.M. 75/2001) e vuole scegliere una provincia diversa dovrà chiedere, contestualmente alla domanda di partecipazione, il depennamento dalle predette graduatorie.

N.B. L’applicazione del Ministero serve per avere una prima idea delle scelte da compiere. L’applicazione infatti sarà inserita all’interno della piattaforma telematica su Istanze online e da lì sarà possibile selezionare le scuole di interesse.

All’aspirante che nella compilazione della domanda non sceglierà le scuole, verrà automaticamente attribuita come istituzione scolastica scelta ai fini dell’inclusione nelle graduatorie di circolo e d’istituto di terza fascia, la sola istituzione scolastica destinataria della domanda. E questa rimarrà per tutto il triennio di validità delle graduatorie.

Anche l’aspirante già inserito in graduatoria ATA dal  2017, che presenta domanda di conferma o aggiornamento, deve scegliere di nuovo le scuole. (anche se sceglie le stesse del precedente triennio)

LA PLAYLIST DI ORIZZONTE SCUOLA CON LE VIDEO GUIDE

Graduatorie ATA terza fascia, date ufficiali: domande dal 22 marzo al 22 aprile. NOTA Ministero e DECRETO [VIDEO]

Graduatorie terza fascia ATA, i titoli di accesso per ogni profilo. Dalla licenza media alla qualifica alla laurea [Decreto]

Stampa
Pubblicato in ATA

Il nuovo modello di PEI, Eurosofia avvia un nuovo percorso formativo. Primo incontro il 28 aprile