Graduatorie terza fascia ATA 2024, dal 20 maggio ipotesi apertura domande. Le ultime novità

In base a quanto raccolto dalla redazione di Orizzonte Scuola le domande per l’aggiornamento 2024 delle graduatorie di terza fascia ATA potrebbero partire dalla settimana del 20 maggio. Ci saranno 30 giorni di tempo per presentare l’istanza su Polis Istanze online.

Si tratta di date ancora indicative, che andranno confermate. Non appena ci saranno aggiornamenti, non mancheremo di informarvi.

L’aggiornamento del 2024 recepirà le novità introdotte dal CCNL 2019-21.

La prima più significativa è quella riguardante la certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale obbligatoria come titolo di accesso, insieme al titolo di studio, per tutti i profili ad eccezione del collaboratore scolastico.

Tutti avranno un anno di tempo per conseguire la certificazione, a partire dall’entrata in vigore delle disposizioni del Capo I, titolo IV, sezione scuola del CCNL 2019-21, ovvero il 1° maggio 2024. Per rimanere in graduatoria sarà necessario quindi conseguire la certificazione entro il 30 aprile 2025.

Senza certificazione sarà comunque possibile presentare domanda e svolgere supplenze.

Il corso ATA, la certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale diventa requisito di accesso per le graduatorie terza fascia

In sintesi le altre novità previste nel bando:

  • il nuovo profilo dell’operatore scolastico
  • i nuovi titoli del CCNL 2019-21
  • punteggi per le certificazioni informatiche (al di fuori di quella valida come titolo di accesso)
  • per il profilo del cuoco servirà il diploma di scuola secondaria di secondo grado con qualifica di tecnico dei servizi di ristorazione

I titoli di accesso di base previsti dal CCNL 2019-21:

Assistente amministrativo: diploma di scuola secondaria di secondo grado e certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale

Assistente tecnico: diploma di scuola secondaria di secondo grado corrispondente allo specifico settore professionale e certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale. Le specificità sono quelle definite, limitatamente ai diplomi di maturità, dalla tabella di corrispondenza titoli – laboratori vigente entro il termine di presentazione della domanda

Cuoco: diploma di scuola secondaria di secondo grado con qualifica di tecnico dei servizi di ristorazione, settore cucina e certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale.

Guardarobiere: diploma di qualifica professionale di operatore di moda o diploma di scuola secondaria di secondo grado “Sistema moda” e certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale.

Infermiere: laurea in scienze infermieristiche o altro titolo ritenuto valido dalla vigente normativa per l’esercizio della professione di infermiere e certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale.

Operatore scolastico: attestato di qualifica professionale di operatore dei servizi sociali e certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale. In alternativa diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale o “Certificato di competenze” relativo al primo triennio del percorso di studi di cui al d.lgs. n. 61 del 2017 – con promozione alla classe IV – da cui emerga il raggiungimento delle abilità, conoscenze e competenze minime necessarie per il superamento del predetto periodo di istruzione unitamente a certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale e certificazione di competenze socio-assistenziali.

Operatore dei servizi agrari: attestato di qualifica professionale di Operatore agrituristico o Operatore agro industriale o Operatore agro-ambientale o Operatore agro-alimentare o equipollenti e certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale.

Collaboratore scolastico: diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale o “Certificato di competenze” relativo al primo triennio del percorso di studi di cui al d.lgs. n. 61 del 2017 – con promozione alla classe IV – da cui emerga il raggiungimento delle abilità, conoscenze e competenze minime necessarie per il superamento del predetto periodo di istruzione.

Pubblicato in ATA
Exit mobile version