Graduatorie supplenze: pur essendo già inserito dal 2017 ho dichiarato come titolo di accesso i 24 CFU

Print Friendly and PDF

Graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze: i vari decreti di esclusione che alcuni uffici Scolastici stanno pubblicando non devono generare timori ingiustificati tra coloro che sono in attesa della valutazione.

Inserimento nella II fascia GPS per la scuola secondaria: i titoli di accesso
  • laurea + 24 CFU
  • precedente inserimento nelle graduatorie di istituto
  • abilitazione per altro grado di scuola

Chi era in possesso di due o addirittura di tutti e tre i requisiti era obbligato a dichiararne uno piuttosto che un altro?

Ci scrive una lettrice

Nell’inserire il titolo di accesso per quel che concerne la categoria di appartenenza ho inserito il possesso dei 24 cfu, cosa che di fatti ho, con l’unico problema che io ero già inserita nelle graduatorie precedenti.
Ho commesso questo errore reduce dalla compilazione della domanda per concorso e dunque convinta di dover dichiarare i 24 cfu.
Ora dunque mi chiedo, il sistema informatico è a conoscenza del mio precedente inserimento, di fatti ho dichiarato i miei anni di servizio, ho i 24 cfu, i punteggi sono stati azzerati, infatti ho dovuto dichiarare nuovamente i miei titoli, devo allarmarmi di ciò? posso provvedere segnalando la cosa all’Ufficio Scolastico?
Secondo un mio ragionamento, nel momento in cui ho dichiarato il vero non dovrei riscontrare alcun problema.
Potrei avere un feedback in merito a ciò?” 
Pubblichiamo questo intervento per chiarire che la collega non ha commesso alcun errore nella compilazione della domanda. L’OM n. 60/2020 non obbligava infatti i docenti già inseriti nelle precedenti graduatoria ad utilizzare “precedente inserimento” come  titolo di accesso, né il requisito laurea + 24 CFU era limitato ai nuovi inserimenti.
l’Om n. 60/2020 e la domanda presente su istanze online chiedeva all’aspirante di dichiarare uno dei tre titoli come titolo di accesso.
Dal momento che la collega è effettivamente in possesso dei 24 CFU, non ha commesso errore.
Sarà un po’ più complesso per le segreterie scolastiche accertare la veridicità dell’affermazione, dal momento che il Ministero non ha ritenuto importante far dichiarare gli estremi del conseguimento del titolo, ma questo non è un problema degli aspiranti.
Nessun motivo di allarme dunque per la collega, e per gli altri docenti che hanno compilato la domanda dichiarando l’uno o l’altro dei requisiti in possesso.
Tutto sulle graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze

Print Friendly and PDF

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia