Graduatorie, soddisfazione dei 60 Parlamentari dopo incontro con Gelmini

di Lalla
ipsef

Ufficio Stampa Pd – “L’incontro, tenutosi questa mattina a Montecitorio, con il ministro Gelmini ha sortito l’esito che ci aspettavamo”. Lo dicono, in una nota congiunta, Tonino Russo (Pd), Pippo Fallica (Fds), Alessandro Pagano (Pdl), Alessandra Siragusa (Pd) e Luisa Capitanio Santolini (Udc), che stamattina, hanno incontrato il ministro dell’Istruzione. L’incontro era stato sollecitato, nelle settimane scorse da 60 parlamentari sull’aggiornamento delle graduatorie provinciali dei docenti.

Ufficio Stampa Pd – “L’incontro, tenutosi questa mattina a Montecitorio, con il ministro Gelmini ha sortito l’esito che ci aspettavamo”. Lo dicono, in una nota congiunta, Tonino Russo (Pd), Pippo Fallica (Fds), Alessandro Pagano (Pdl), Alessandra Siragusa (Pd) e Luisa Capitanio Santolini (Udc), che stamattina, hanno incontrato il ministro dell’Istruzione. L’incontro era stato sollecitato, nelle settimane scorse da 60 parlamentari sull’aggiornamento delle graduatorie provinciali dei docenti.

“Verrà rispettata – spiegano – la sentenza n. 41/11 della Corte Costituzionale, il successivo richiamo del presidente Napolitano e la sentenza del Consiglio di Stato, giunta ieri, proprio alla vigilia dell’incontro. I docenti precari – prosegue la nota – avranno la possibilità di trasferirsi nella graduatoria di un’altra provincia con l’inserimento a pettine e senza penalizzazione in coda. Giudichiamo positivo anche l’intento di procedere alle immissioni in ruolo in tutti i posti disponibili e vacanti, con un piano triennale ancora da verificare e definire”.

“Giudichiamo accettabile anche la scelta di portare a tre anni la durata delle graduatorie ed a cinque la permanenza nella provincia scelta in caso di ottenimento del contratto a tempo indeterminato. Nei prossimi giorni sarà varato un provvedimento legislativo che rispecchierà tali concetti che verranno perfezionati nei dettagli durante il dibattito parlamentare. Ovviamente – concludono – manterremo vigile la nostra attenzione anche nelle prossime fasi”.

Versione stampabile
anief
soloformazione