Graduatorie provinciali supplenze, i requisiti per essere inseriti nella classe di concorso A023

Stampa

Graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze del biennio 2020/22: l’Ufficio Scolastico di Avellino ha chiarito quali sono i requisiti di ammissione alla classe di concorso A023 (Italiano L2) e di conseguenza escluso chi non ne è in possesso.

I requisiti sono previsti dalla circolare n. 92 del 23/02/2016 recante oggetto “Riconoscimento dei titoli di specializzazione in Italiano Lingua 2”

Per accedere a questa classe di concorso sono richiesti alcuni requisiti aggiuntivi rispetto ai titoli di studio/abilitazione.

Requisiti di accesso

Titoli Vecchio ordinamento: Lauree in: Lettere, Materie letterarie, Lingua e cultura italiana, Lingue e letterature straniere

Lauree Specialistiche DM 22/05: LS 16-Filologia moderna, LS 40-Lingua e cultura italiana, LS 43 – Lingue straniere per la comunicazione internazionale, LS 44-Linguistica

Lauree Magistrali D.M.270/2004: LM 14-Filologia moderna, LM 38 – Lingue moderne per la comunicazione e la cooperazione internazionale, LM 39 -Linguistica, LM 85 bis – Scienze della formazione primaria (solo per Laboratori presso le scuole dell’infanzia e primaria)

Per accedere alla classe di concorso bisogna dunque essere in possesso di uno dei titoli sopra elencati, congiuntamente ad uno dei titoli di specializzazione italiano L2 indicati dal D.M. 92/2016.

L’articolo 2 del detto decreto riconosce quali titoli di specializzazione in Italiano L2:

Diploma di specializzazione, di durata biennale e di 120 crediti formativi univiversitari (CFU), in didattica dell’italiano a stranieri;

Master di I o II secondo livello specificatamente indirizzato all’acquisizione di competenze in Didattica dell’Italiano L2;

Certificazioni di glottodidattica di secondo livello: DILS-PG di II livello rilasciato dall’Università per stranieri di Perugia; DITALS di II livello rilasciato dall’Università per stranieri di Siena; CEDILS rilasciato dall’Università Ca’ Foscari di Venezia.

L’allegato A del DM 92/2016 individua i titoli attualmente riconosciuti, ai sensi dell’articolo 1 dello stesso DM, e le Università che li rilasciano.

Nota. Le lauree sono titoli di ammissione ai percorsi di abilitazione purché il titolo di accesso comprenda i corsi annuali (o due semestrali) di: lingua italiana, letteratura italiana, linguistica generale, lingua latina o letteratura latina, storia, geografia, glottologia; glottodidattica; didattica della lingua italiana; ovvero almeno 72 crediti nei settori scientifico disciplinari L-FIL-LET, L-LIN, M-GGR, L-ANT e M-STO di cui: 12 L-LIN/01; 12 L-LIN/02; 12 L-FILLET/12; e almeno 6 L- FIL-LET/10, 12 LFIL-LET/04, 6 M-GGR/01, 6 tra LANT/02 o 03, M-STO/01 o 02 o 04.

E’ altresì titolo di accesso al concorso l’abilitazione nelle classi 43/A, 50/A, 51/A e 52/A, 45/A e 46/A del previgente ordinamento, purché congiunta con il predetto titolo di specializzazione e purché il titolo di accesso comprenda i seguenti CFU: 12 L-LIN/01; 12 L/LIN/02; 12 L-FILLET/12 ovvero un corso annuale o due semestrali nelle seguenti discipline: glottologia o linguistica generale; glottodidattica; didattica della lingua italiana.

Naturalmente i CFU/esami richiesti possono essere stati acquisiti in qualsiasi momento, sia all’interno della laurea, laurea triennale, laurea magistrale sia all’interno di master sia acquisiti a parte, come esami singoli, presso gli atenei.

Stampa

Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un innovativo ciclo formativo per acquisire le competenze specifiche