Graduatorie provinciali, primo inserimento: i 24 cfu servivano anche per la GPS sostegno?

Stampa
insegnanti didattica a distanza

Graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze: una delle novità più rilevanti è stata la creazione di apposite graduatorie per le nomine sui posti di sostegno, da affidare con priorità ai docenti con il titolo di specializzazione e ai docenti che hanno già svolto questo incarico per almeno tre anni, anche non continuativi, sullo stesso grado di istruzione. 

L’Om n. 60/2020 ha previsto infatti

  • la prima fascia è costituita dai soggetti in possesso dello specifico titolo di specializzazione
    sul sostegno nel relativo grado;
  •  la seconda fascia è costituita dai soggetti, privi del relativo titolo di specializzazione, che
    entro l’anno scolastico 2019/2020 abbiano maturato tre annualità di insegnamento su
    posto di sostegno nel relativo grado e che siano in possesso:
    i. per la scuola dell’infanzia e primaria, del relativo titolo di abilitazione o del titolo
    di accesso alle GPS di seconda fascia del relativo grado;
    ii. per la scuola secondaria di primo e secondo grado, dell’abilitazione o del titolo di
    accesso alle GPS di seconda fascia del relativo grado.

Dunque il titolo di accesso alla seconda fascia sostegno è costituito dal servizio svolto entro l’a..s 2019/20.

Nella schermata di inserimento all’aspirante era richiesto di dichiarare il titolo di accesso alla graduatoria di posto comune.

  • possesso dei titoli di cui all’articolo 5, comma 1 o comma 2 lettera b), del D.lgs 59/17;
  • abilitazione specifica su altra classe di concorso o per altro grado, ai sensi dell’articolo 5, comma 4-bis, del D.lgs 59/2017;
  • precedente inserimento nella terza fascia delle graduatorie di istituto per il
    personale educativo nelle istituzioni educative.

Questa dichiarazione ha creato un po’ di scompiglio, in quanto l’iscrizione nella graduatoria di posto comune – seppure probabilmente effettuata dal 99,9% degli aspiranti  – non era propedeutica all’inserimento nella II fascia GPS sostegno.

Il punteggio della seconda fascia GPS

L’ufficio scolastico di Rieti ha fornito il seguente chiarimento  “Per i soli aspiranti di sostegno che non abbiano chiesto anche la corrispondente graduatoria di posto comune va valutato il titolo di accesso con il relativo punteggio.”

Riteniamo, se l’indicazione dovesse essere valida a livello nazionale, che tale punteggio potrà essere acquisito da un numero esiguo di docenti. Nè le indicazioni di iscrizione chiedevano di scegliere se avere un punteggio aggiuntivo nella graduatoria GPS. Insomma, si profila un ennesimo pasticcio.

Tutto sulle graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze biennio 2020/22

Stampa

Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un innovativo ciclo formativo per acquisire le competenze specifiche